Dal Comune di Sassari un contributo al Gremio dei Contadini per il rifacimento del candeliere

Un contributo straordinario per il rifacimento del candeliere: è quello stanziato dal Comune di Sassari al Gremio dei Contadini, grazie a un prelevamento di 5 mila euro dal fondo di riserva. Il finanziamento sarà destinato alla costruzione di un nuovo cero ligneo, che possa partecipare alla prossima Discesa dei Candelieri.

«È chiaro che il contributo non sarà capace di coprire l'intero costo del cero, stimato intorno ai 20/25 mila euro, ma l'amministrazione comunale – spiega il sindaco Nicola Sanna - nel rispetto della Convenzione per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale dell'Unesco, deve contribuire alla spesa in misura contenuta».

«È la prima volta che la Giunta comunale stanzia dei fondi per il rifacimento di uno dei Candelieri – continua il primo cittadino –. Dopo aver incontrato i rappresentanti del Gremio dei Contadini e dell'Intergremio, lo scorso 13 marzo, e dopo la verifica dell'impossibilità del candeliere di affrontare la Discesa, si è ritenuto necessario procedere con urgenza alla costruzione di un nuovo cero ligneo».

I lavori di restauro del cero storico, che presenta problemi strutturali che non ne consentono il trasporto, saranno comunque effettuati, grazie ai fondi per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria stanziati dalla Regione Sardegna.

«L'amministrazione comunale, inoltre, supporterà il Gremio dei Contadini nella promozione della raccolta fondi che sarà attivata per il reperimento della cifra necessaria. La Faradda, festa della città, patrimonio dell'umanità – conclude il sindaco – deve svolgersi nella sua interezza, con la partecipazione di ogni componente della comunità festiva».






© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo