Olbia. Tre arresti dei Carabinieri per furto, danneggiamento ed evasione. Sei le patenti ritirate

Nel corso del weekend i Carabinieri del Reparto Territoriale di Olbia sono stati impegnati soprattutto nel centro cittadino per alcuni furti perpetrati nella zona nord della città, nonché per i controlli che ormai da mesi interessano le zone del centro. Tra venerdì e domenica sono stati effettuati alcuni posti di blocco con finalità preventiva e sono state fermate numerose persone alla guida di auto, alcune di queste in stato di ebrezza. Solo nel fine settimana sono state sei le patenti ritirate a conducenti in stato di ebrezza, oltre a due che sono stati sorpresi alla guida addirittura senza la patente.

Oltre ai controlli alla circolazione stradale, i militari hanno eseguito tre arresti per furto aggravato, danneggiamento ed evasione. Il primo è avvenuto sabato in serata perché era stato segnalato il furto di un’auto a Pattada ed un cittadino aveva avvisato il 112 riferendo che la direzione di fuga poteva essere verso Padru. Grazie alla realizzazione di alcuni posti di controllo, i Carabinieri della Stazione di Padru hanno fermato un uomo C.M., cl 76, residente a Loiri Porto San Paolo, già noto alle Forze dell’Ordine, che alla guida della Fiat Punto bianca rubata poco prima a Pattada ha prima tentato di fuggire forzando il posto di blocco ed è stato fermato poco dopo e tratto in arresto. Solo successivamente si è appreso che si trattava della stessa persona che era stata fermato e denunciato poco prima a Pattada per il furto di una bicicletta. L’auto è stata riconsegnata al legittimo proprietario e l’uomo accompagnato presso il carcere di Sassari-Bancali nella notte.

Nella serata di domenica i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno arrestato per furto anche G.B.G., 34enne residente a Olbia, il quale nel pomeriggio era entrato nel negozio “Scodinzolando” di Olbia e, approfittando della distrazione di una dipendente del negozio, le aveva rubato lo zaino dandosi alla fuga nelle vie adiacenti dove, all’arrivo della Radiomobile, è stato sorpreso mentre con una grossa pietra rompeva il finestrino di un’auto parcheggiata nei pressi con l’intenzione di rubare quanto trovato all’interno. Il ladro, che presentava un taglio alla mano procurato verosimilmente durante il tentativo di furto, aveva con sé anche uno zaino che da accertamenti sul posto è risultato essere stato rubato, poco prima, alla dipendente del negozio. Lo zaino è stato riconsegnato alla proprietaria. Una volta terminati gli atti, su disposizione della Procura della Repubblica di Tempio Pausania, è stato accompagnato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nella mattinata di lunedì, mentre i Carabinieri stavano andando a prenderlo per accompagnarlo in Tribunale per la direttissima relativa all’arresto della sera precedente, lo hanno sorpreso per le strade di Olbia ed arrestato nuovamente per evasione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo