Sassari. Venerdì a Casa Serena cerimonia per la partigiana Emilia Vespignani

Giovanissima è stata staffetta partigiana nel Ravennate, rischiando la vita ogni giorno. Emilia Vespignani oggi è un'ospite di Casa Serena e il 12 aprile riceverà la tessera ad honorem dell'associazione nazionale Partigiani, sezione Bastianina Martini Musu di Sassari. La cerimonia è in programma alle 10.30 nella sala teatro della residenza e sarà la prima delle iniziative organizzate quest'anno dal Comune di Sassari e dall'Anpi in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile.

All'evento parteciperanno il sindaco Nicola Sanna, l'assessora alle Politiche sociali Pina Ballore, la presidente provinciale Anpi Caterina Mura e la pedagogista e poeta Adele Loriga. Emilia Vespignani racconterà la sua esperienza e il suo impegno per liberare l'Italia dal nazi-fascismo. Il coro di Casa Serena, diretto da Roberta Usai, intonerà canti partigiani. L'iniziativa è organizzata dal Comune di Sassari, dall'Anpi e dalla Coopas, la cooperativa che gestisce la residenza.

L'appuntamento successivo è previsto nella sede della Cgil, il 18 aprile alle 16, quando l'Anpi incontrerà gli ospiti dello Sprar di Sassari, gestito dal Gus (Gruppo umana solidarietà), per parlare insieme della Resistenza e di cosa abbia significato per l'Italia.

Il 25 aprile alle 9, cittadini, cittadine, associazioni e gruppi combattentistici e d'arma con labari e bandiere si daranno appuntamento in piazza Marconi per un corteo che si snoderà lungo le vie della città per arrivare, intorno alle 10.30, nella piazza del Comune. Qui, in uno spazio più ampio rispetto al passato per permettere a più persone di partecipare, si terranno le celebrazioni per la Liberazione dell'Italia dal nazi-fascismo. Alla conclusione della cerimonia saranno deposte le corone commemorative ai piedi della lapide celebrativa.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo