Il 28 aprile al parco Sa Corona Arrubia arriva la cultura giapponese

Continua la settimana ricca di eventi proposta dal Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia nel parco che circonda il museo, allestita ad hoc per accompagnare i visitatori alla scoperta della cultura giapponese. Così domenica 28 aprile un pezzo di Giappone sbarcherà in Marmilla, in una giornata piena di iniziative: insieme allo “street food giapponese”, il carretto carico di prelibatezze preparato da Yatai Japanese Street Food, ci sarà anche la disciplina millenaria del tiro con l’arco, che comprenderà sia quella tradizionale praticata nel paese del Sol Levante (proposta dal Kyudo Club Cagliari) che quella occidentale (presentata dall’Archery Team Sardara).

Invece, martedì 30 aprile, alle ore 18, nella libreria Il Bastione a Cagliari, sarà presentato il catalogo della mostra “La Via del Samurai, Bushidō”, inaugurata lo scorso 26 gennaio al Museo Sa Corona Arrùbia e visitabile fino al 31 luglio.

Grazie al programma di eventi proposti, il Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia riallaccia il filo sottile con il bushidō (la via del guerriero), concezione morale ed estetica che ha come obiettivo il raggiungimento della perfezione e che, nel caso dei Samurai, si basava su valori fondamentali come il dovere, la dedizione a una causa e la conciliazione tra arti militari e letterarie.

Per questo, i Samurai, grazie anche agli archetipi narrativi che hanno reso immortale il loro splendore, hanno impresso un segno profondo nella cultura occidentale, stregata dal connubio tra la raffinatezza del canone comportamentale e il mestiere delle armi.

Mestiere che comprendeva, inevitabilmente, anche l’abile uso dell'arco. E infatti, il programma del 28 aprile, prevede il Kyudo, il tiro con l'arco tradizionale giapponese, che verrà rivelato a tutti i visitatori attraverso un suggestivo rituale. Nato come arte marziale, oggi si è trasformato in una teoria che agisce in armonia tra mente e corpo, finalizzata alla ricerca interiore. Sarà affiancata dalla disciplina dell'arco occidentale, con prove di tiro e dimostrazioni preparate per l'occasione dall’A.S.D. Sardara Archery Team.

Ci saranno novità anche nel menù predisposto per lo “street food”: sullo Yatai farà la sua comparsa, insieme alle altre specialità tipiche, il Yakiudon, uno dei piatti tradizionali più famosi. È una varietà di pasta preparata con farina di grano tenero, che il 28 aprile sarà presentata nella sua versione con crauti bianchi, carote e pancetta di maiale, saltati alla piastra e conditi con un mix di varie salse giapponesi.

Non è un caso che le iniziative programmate dal Consorzio Turistico Sa Corona Arrùbia abbiamo come obiettivo quello di accompagnare alla scoperta delle tradizioni millenarie del Paese del Sol Levante: alla base c'è, infatti, la convinzione che dal confronto con la diversità possa nascere una maggiore consapevolezza dell'enorme valore delle proprie radici culturali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo