All'Università di Sassari un evento per ricordare Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua morte

L'Università degli Studi di Sassari celebra la figura del genio rinascimentale Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua morte con un evento in programma venerdì 3 maggio. L'appuntamento è alle 17.00 nell'Aula Magna dell'Ateneo, in piazza Università, con l'incontro intitolato "Leonardo innovatore, inventore e ingegnere".
Dopo i saluti del Magnifico Rettore Massimo Carpinelli, interverrà Plinio Innocenzi (professore dell'Università di Sassari) con una relazione intitolata "Leonardo Innovatore". Seguiranno gli interventi di Massimiliano Lisa e ed Edoardo Zanon, entrambi di "Leonardo 3" (http://www.leonardo3.net/it/), innovativo museo e centro di ricerca dedicato a Leonardo Da Vinci che attualmente propone la mostra intitolata "Il mondo di Leonardo a Milano" in piazza della Scala nella galleria Vittorio Emanuele II a Milano. Lisa e Zanon tratteranno, rispettivamente, il tema "Rivoluzione e utopia in Leonardo" e "Leonardo e il volo".

L'evento sarà moderato dal direttore del quotidiano "La Nuova Sardegna", Antonio Di Rosa.

Quello dedicato a Leonardo Da Vinci è il primo di una serie di appuntamenti culturali che l'Università di Sassari proporrà alla cittadinanza nei prossimi mesi.

I relatori

Plinio Innocenzi

Professore di Scienza e tecnologia dei materiali all’Università di Sassari dove è responsabile del Laboratorio di Scienza dei Materiali e Nanotecnologie. Dal 2010 al 2018 ha prestato servizio nell’Ambasciata d’Italia a Pechino come addetto scientifico. Nel 2017 ha ricevuto il premio speciale del Ministero della Scienza e Tecnologia cinese per il contributo alla cooperazione scientifica tra Italia e Cina.

È stato visiting professor nelle università di Parigi VI, Università di Kyoto, Università della Prefettura di Osaka, alla Beijing University of Chemical Technology ed è professore onorario della Università Normale di Luoyang e Fellow della Royal Society of Chemistry.

I suoi interessi di ricerca sono focalizzati nelle nanoscienze e nella nanochimica. E’ autore di oltre 250 articoli scientifici con 8000 citazioni, 10 brevetti e 11 libri. Svolge un’intensa attività di divulgazione scientifica sia nel settore delle nanoscienze che nello studio e divulgazione del Rinascimento scientifico e tecnologico centrato in particolare sulla figura di Leonardo da Vinci. Ha pubblicato il libro The innovator behind Leonardo, the true story of scientific and technological Renaissance in inglese e il libro The secrets of Leonardo’s women in lingua cinese. E’ stato consulente per la Rai per il programma di Sapiens dedicato a Leonardo e della televisione NHK per un documentario. Ha tenuto oltre 30 conferenze su Leonardo da Vinci e il Rinascimento scientifico in tutto il mondo.

Leonardo è stato uno dei più importanti esponenti della cultura dell’innovazione e uno dei primi ingegneri del Rinascimento. Il suo lavoro si è basato sui precedenti della scuola degli ingegneri senesi e soprattutto Filippo Brunelleschi. Il mondo delle macchine di Leonardo è pieno di intuizioni avveniristiche che anticipano di molti anni soluzioni poi utilizzate effettivamente, centinaia di progetti, a volte solo frammentari, che spaziano nei settori più diversi in un’esplosione di inventiva e creatività unica nella storia.

Massimiliano Lisa

Classe 1967, è nel mondo dei media dal 1986 come editore e creatore di riviste, libri, prodotti multimediali e produzioni televisive. È un giornalista e ha scritto centinaia di editoriali su tecnologia, video digitale e multimedia. È un esperto di dinamiche editoriali e di comunicazione. Ha ricevuto lo SMAU Journalism Award per il settore televisivo e il Premio Telecom Italia per l'innovazione nella diffusione del patrimonio culturale. Dal 2005 è socio fondatore, amministratore delegato e presidente di Leonardo3, e dal 2013 dirige il Leonardo3 Museum di Milano.

Massimiliano Lisa si occuperà della Rivoluzione e utopia in Leonardo da Vinci.

Leonardo avrebbe potuto cambiare il mondo, ha ottenuto grandi successi, ma ha vissuto anche molti fallimenti. Qual è la sua eredità?

Edoardo Zanon

Laureato in Disegno Industriale al Politecnico di Milano e diplomato in chitarra classica presso il Conservatorio di Riva del Garda (Trento) per anni è stato insegnante di musica. Ha tenuto una docenza (Laboratorio di comunicazione visiva cinetica) presso lo IUAV, Facoltà di Arti e Design di Venezia.

Co-fondatore di Studioddm (1998) e Leonardo3 (2005) è attualmente co-direttore scientifico di Leonardo3. La sua ricerca è orientata prevalentemente allo studio degli strumenti musicali e del volo di Leonardo (Il libro del codice del volo - Leonardo3 2009).

Nel suo intervento Edoardo Zanon parlerà del fatto che tutti ricordiamo Leonardo come pittore, ingegnere, architetto, musico, ma niente ha coinvolto Leonardo come lo studio del volo umano.

Leonardo non ha mai realmente volato, ma immaginava di farlo con una forza tale da rendere questo sogno quasi reale. Approfondendo i suoi studi, si può apprezzare quante delle sue intuizioni fossero attuali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo