Sabato a Sassari la "Notte Bianca della Legalità"

 (foto: SassariNotizie)
(foto: SassariNotizie)
Sabato 11 maggio p.v. si terrà presso il Palazzo di Giustizia, la "Notte Bianca della Legalità", evento organizzato dalla Associazione Nazionale Magistrati e dal Consiglio dell'Ordine in collaborazione con il MIUR e di concerto con il Presidente del Tribunale ed il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Sassari.
L'evento, frutto di un percorso organizzativo avviato da circa un anno, si ispira ad altre esperienze già realizzate con successo a livello nazionale e ha come finalità quella di avvicinare gli alunni delle scuole al mondo della Giustizia, con particolare riferimento alle problematiche più attuali, al ruolo
della magistratura, dell’avvocatura e degli altri soggetti istituzionali.
L'iniziativa, che si inserisce nel programma oggetto della “Carta d'Intenti sulla legalità nelle scuole” sottoscritta tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e l'Associazione Nazionale Magistrati, si svolgerà in contemporanea a quelle di altri uffici giudiziari della penisola.
L’evento durerà l'intera giornata di sabato, nel corso della quale, a partire dalle ore 10,00 e fino alle ore 21,00 circa, le porte del Palazzo di Giustizia cittadino saranno aperte alle scuole e alla cittadinanza con laboratori tematici che coinvolgeranno diversi istituti del Comune di Sassari e del
circondario.
Saranno inoltre presenti negli spazi comuni e di accesso alle aule di udienza diverse postazioni ed installazioni riservate ad associazioni che si occupano di tematiche afferenti alla cultura della legalità; con la collaborazione dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato saranno realizzati dei laboratori nei quali gli operatori potranno dare concreta dimostrazione di alcune attività in cui si estrinseca il continuo impegno delle Forze dell'Ordine nella lotta al crimine.
Ai laboratori parteciperanno come relatori magistrati, avvocati e professionisti del settore e saranno accompagnati da intermezzi artistici realizzati dagli studenti che in diverso ambito, guidati da un professionista esperto, si confronteranno anche su un caso giuridico pratico, mettendo alla prova le loro capacità nella trattazione di un processo simulato.
La mattina alle 10:30 in Corte d'Assise si celebrerà invece il ”Processo al Lupo di Cappuccetto Rosso”, rivolto alle classi delle scuole primarie che, traendo spunto dalla favola e messo in scena da attori professionisti, magistrati e avvocati, introdurrà i più piccoli al tema della responsabilità e del processo.
A chiusura della serata è prevista la presenza dell'artista BAZ personaggio conosciuto ed amato dai ragazzi, in grado di costituire un forte richiamo per loro e di captarne l’attenzione smorzando almeno un po’ il tecnicismo dei temi trattati.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie)