Olimpiadi di Filosofia: a Leandro Cossu dell'Azuni di Sassari il record sardo delle partecipazioni

Leandro Cossu 5^D Liceo Classico Azuni
Leandro Cossu 5^D Liceo Classico Azuni
È l’unico studente sardo a partecipare per la terza volta alle finali nazionali delle Olimpiadi di Filosofia, in programma a Roma dal 13 al 15 maggio prossimi. Leandro Cossu, alunno della 5^ D del liceo classico Azuni di Sassari, si è classificato al secondo posto nelle prove in lingua italiana della fase regionale di qualificazione di “Philolympia”, guadagnandosi il viaggio nella capitale per il terzo anno consecutivo e condividendo così questo record con pochissimi altri studenti italiani. L’allievo del liceo sassarese si era classificato primo lo scorso anno nella fase regionale della gara e secondo due anni fa, piazzandosi poi tra i primi dieci e i primi cinque nelle rispettive classifiche delle finali nazionali. Per Leandro Cossu si tratta della quinta presenza in competizioni di livello nazionale, avendo anche preso parte due anni fa alle gare di matematica all’Università ”Bocconi” di Milano e l’anno scorso al “Certamen Lucretianum” di latino a Pordenone. Nella fase regionale delle Olimpiadi di Filosofia, i candidati hanno scelto una citazione filosofica tra quattro proposte e su di essa hanno sviluppato un breve testo filosofico-argomentativo. “L’aspetto davvero interessante dell’esperienza delle Olimpiadi di Filosofia - spiega Leandro Cossu - consiste proprio nel fatto che non dobbiamo affrontare prove di conoscenza manualistica di storia del pensiero filosofico ma produrre noi stessi un testo e sostenerlo con adeguate argomentazioni logiche”. Non chiede di meglio l’allievo del Liceo Azuni, che è anche studente di organo nel conservatorio cittadino, visto che sugli studi filosofici punta anche per il proprio futuro. “Il mio progetto è infatti quello di iscrivermi alla Facoltà di Filosofia - precisa - e a questo proposito ho intenzione di iscrivermi alla Scuola Normale di Pisa, nella quale tenterò di realizzare il mio sogno partecipando ad una durissima ma appassionante selezione per essere ammesso”. Sarà un’altra bella sfida, tra pochi mesi, dopo l’esame di maturità e un’intensa estate di preparazione.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Leandro Cossu 5^D Liceo Classico Azuni