Sassari. Truffatori on-line scovati dalla Polizia di Stato

La questura di Sassari (foto: SassariNotizie.com)
La questura di Sassari (foto: SassariNotizie.com)
La Polizia di Stato di Sassari ha segnalato in stato di libertà all’autorità giudiziaria quattro italiani di età compresa tra i 28 e i 57 anni,  resisi responsabili di truffe on-line che spaziavano dalla vendita di apparecchiature HI-FI e di autovetture d’epoca, alla locazione di appartamenti, il tutto attraverso i più diffusi portali telematici dedicati all’e-commerce.
Il modus operandi, scoperto dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Sassari, prevalentemente adottato dai truffatori, è consistito nel richiedere i pagamenti accreditando le somme su nr. IBAN bancari o a mezzo ricarica di carte prepagate nominative che si appoggiano sui circuiti Visa e Mastercard.
Diverse, invece sono le modalità operative utilizzate nelle transazioni relative alle autovetture. In questo caso, infatti, i pseudo acquirenti dichiaratisi interessati, contattavano telefonicamente gli inserzionisti e con sicurezza e destrezza li inducevano ad effettuare transazioni di pagamento tramite gli sportelli ATM presenti negli Uffici Postali, rassicurandoli che la stessa fosse una nuova e più rapida tipologia di operazione, con la quale ricevere immediatamente il denaro.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • La questura di Sassari (foto: SassariNotizie.com)