Alla Dinamo Sassari la gara 1: battuta Brindisi per 89 a 73

Il pre partita. PalaSerradimigni sold out e colorato di bianco e blu grazie a Reale Mutua Assicurazioni, match sponsor di gara1. Coach Pozzecco con McGee tra i dodici a disposizione, Vitucci preferisce il neo acquisto Greene IV a Wes Clark.

Il match.
Smith, Pierre, Carter, Thomas, Cooley i cinque scelti da coach Pozzecco. Vitucci risponde Banks, Chappell, Moraschini, Gaffney, Brown. Thomas-Chappell aprono le marcature dopo 2’, la difesa biancoblu regge bene e il Banco si porta subito sul +4. Brindisi dalla lunetta resta a contatto, la Dinamo corre, lavora bene a rimbalzo e tiene alto il ritmo ma è poco precisa in fase offensiva, Gaffney cecchino dall’arco, primo vantaggio ospite (14-15 al 7’). Coach Pozzecco fa ruotare i suoi, si accende Jack Cooley che manda a segno otto punti, la prima frazione si chiude sul 25-19. Moraschini prova subito a ricucire lo strappo, il Banco aumenta l’intensità difensiva con Gentile, Thomas e Polonara costruiscono il primo vero allungo del match, +9 dopo 14’. Dinamo a trazione italiana, Brindisi costruisce un parziale di 7-0 e costringe al timeout la panchina biancoblu. Zanelli firma la parità sul 34-34, è sfida al tiro da tre tra Polonara e Moraschini, si accende il match nei minuti che precedono l’intervallo, Cooley realizza, Polonara prezioso anche a rimbalzo, si va negli spogliatoi sul 42-38. Brindisi riparte forte, Dyshawn Pierre prova a dare la scossa, canestro e fallo subito, è il terzo personale di Brown, 46-44 al 22’. Duello nel pitturato tra Cooley e Brown, pesano le palle perse (già 12), coach Pozzecco decide di pensarci su. Chappell e Moraschini impattano da 3, la Dinamo reagisce: Pierre “di tabella”, rubata di Spissu, tap-in vincente di Gentile, 53-52 al 26’. Decisivo ancora una volta il trio italiano: Spissu, Gentile e Polonara portano energia e punti in campo, la tripla di Pierre completa l’opera, nuovo +9 (63-54). I giganti reggono bene l’urto avversario e tengono saldo il solido vantaggio, al 30’ Banks chiude sul 67-59. Sale in cattedra Dyshawn Pierre il tuttofare, la tripla del canadese vale il +11, Stefano Gentile specialista difensivo, Brindisi tenta di rientrare ma il Banco lavora bene sotto le plance. La coppia Spissu-Pierre fa la differenza e a 1’30’’ dalla fine i giganti si ritrovano sull’ 86-70, Smith sigilla il risultato, finisce 89-73. Decima vittoria consecutiva in LBA, diciassettesimo risultato utile di fila, il Banco dei record si porta sull' 1-0 nella serie, lunedì al PalaSerradimigni la gara2.

Sala stampa. Coach Vitucci:"Sassari ha vinto con merito, quando potevamo girare l’inenzia non abbiamo saputo sfruttare il momento, siamo stati troppo nervosi nelle scelte, sono convinto che lunedì giocheremo un’altra partita". Coach Pozzecco:"Siamo alle solite, sono di nuovo qua a ringraziare i miei ragazzi, più di altre volte perché è una partita di playoff e colgo l’occasione per fare i complimenti a Brindisi che ha giocato una partita straordinaria. Diciassette di fila è qualcosa di estremamente importante”. Dyshawn Pierre:"Credo sia stata una partita tosta, fatta di alti e bassi, noi abbiamo subito inizialmente ma siamo stati bravi a non disunirci nei momenti che contavano quando è salita l'intensità. Siamo pronti per gara2”.

I tabellini.
Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 7, Smith 3, McGee ne, Carter 4, Devecchi, Magro ne, Pierre 21, Gentile 11, Thomas 15, Polonara 12, Diop ne, Cooley 16. All: Gianmarco Pozzecco

Happy Casa Brindis
i: Banks 18, Brown 12, Rush 6, Gaffney 12, Zanelli 2, Orlandino ne, Guido ne, Moraschini 15, Greene IV, Cazzolato, Chappell 8, Taddeo ne. All: Francesco Vitucci

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo