Anche per il Comune di Alghero inizia l’era della mobilità elettrica

Che la mobilità elettrica sia il futuro è ormai chiaro a molti, ma già oggi ci sono le anticipazioni che dimostrano come i mezzi elettrici possano essere impiegati efficacemente in vari ambiti, e non solo in quello del trasporto vero e proprio. Il Comune di Alghero ha deciso di dare avvio all’era della mobilità elettrica acquistando una "Renault Twizy", mezzo interamente elettrico dotato di due posti, che viene impiegato per il controllo del territorio, svolto dal personale del Settore Sviluppo Sostenibile. L’autonomia del mezzo consente di raggiungere agevolmente le località più distanti e le dimensioni ridotte permettono di accedere facilmente anche alle strette vie del centro storico, senza arrecare disturbo. La scelta dell’elettrico ha però anche un grande significato simbolico: l’impiego di mezzi a zero emissioni, con consumi decisamente contenuti, vogliono essere la dimostrazione concreta della volontà di tutelare l’ambiente, ad iniziare da come vengono svolte le attività sul campo, in attesa che gli sviluppi attesi della nuova generazione di batterie ad elevata capienza e prive di litio, consentano anche l’abbattimento dei costi di produzione, permettendo man mano la sostituzione del parco auto dell’Amministrazione. In realtà la Twizy non è il primo mezzo dell’era elettrica del Comune di Alghero: già nel 2011, come gestore dell’Area Marina Protetta Capo Caccia – Isola Piana, erano state acquistate due biciclette elettriche, utilizzate a supporto dell’attività di educazione ambientale svolta dalle operatrici nelle scuole e lungo la costa. La Twizy è già operativa e riconoscibile dalla presenza sui lati e sul retro del logo del Comune di Alghero.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo