Festival Mediterraneo Rassegna Organistica, venerdì e sabato concerti a Sassari e Alghero

Prosegue con grande successo la XIX Rassegna Internazionale Organistica promossa dall’associazione culturale Arte in Musica. La Rassegna ha come sempre il coordinamento artistico del maestro Ugo Spanu ed è inserita nel cartellone del Festival del Mediterraneo 2019. Per il fine settimana sono previsti due concerti: venerdì 7 giugno a Sassari nella Basilica del Sacro Cuore e sabato 8 giugno ad Alghero nella Cattedrale di Santa Maria. Entrambi gli eventi avranno inizio alle 20,30 e vedranno protagonisti tre giovani organisti sardi: Benedetta Porcedda, Sara Pirroni e Domenico Lavena.
Il Festival del Mediterraneo è organizzato e promosso dall’associazione culturale Arte in Musica con la direzione artistica del maestro Antonio Mura e gode del contributo e del patrocinio della Regione Sardegna, Assessorato alla Pubblica Istruzione Beni Culturali Spettacolo e Sport, del Presidente del Consiglio Regionale, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero e del Comune di Alghero, oltre che delle Diocesi di Alghero-Bosa e Sassari, queste ultime con ruolo di supporto logistico, organizzativo e mediatico.
I due concerti. Venerdì 7 giugno alle ore 20,30 nella Basilica del Sacro Cuore a Sassari Benedetta Porcedda eseguirà di Georg Böhm Prelude and Fugue in C-dur, di Johann Sebastian Bach Kommst du nun, Jesu, vom Himmel herunter BWV 650 e di Charles Tournemire Choral-Improvisation sur le "Victimae Paschali Laudes"; Sara Pirroni suonerà di Johann Sebastian Bach la Fantasia e Fuga in sol minore BWV 542 e il Corale “Von Gott will ich nicht lassen” BWV 658, nonché di Marco Enrico Bossi Piece heroique; infine, improvvisazione con Domenico Lavena all’organo.
Sabato 8 giugno la Rassegna Organistica si sposta ad Alghero, nella Cattedrale di Santa Maria, dove alle 20,30 prenderà il via il concerto. All’organo ancora Benedetta Porcedda, Sara Pirroni e Domenico Lavena. In programma, di Johann Sebastian Bach Preludio e fuga in do maggiore BWV 545, Kyrie, Gott heiliger Geist BWV 671 e Preludio e fuga in Re maggiore BWV 532, di Felix Mendelssohn Bartholdy Allegro, di Cesar Franck Fantasia in Do maggiore, di Louis Vierne Carillon de Longpont (da 24 pièces en style libre Op.31) e Arabesque (da 24 pièces en style libre Op.31) e di Jehan Alain Litanies.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo