Elezioni comunali Sassari. Andria incontra la Confcommercio e gli esercenti di via Torre Tonda

Un’Officina delle Attività produttive per tendere la mano a commercianti, imprenditori e cittadini abbattendo la burocrazia, e un’Officina degli eventi per favorire l’organizzazione di manifestazioni, concerti e spettacoli in strada senza perdersi nel labirinto dei regolamenti comunali. Sono due delle diverse soluzioni inserite nel programma di governo del centrodestra per rilanciare e sostenere il commercio e le attività artistiche in città, illustrate dal candidato sindaco, Mariolino Andria prima al direttivo della Confcommercio sassarese, poi agli esercenti di via Torre Tonda.
Questi due strumenti, che si traducono in due sportelli operativi nel cuore della città per il disbrigo di tutte le pratiche necessarie ad avviare e mandare avanti un’attività, e per dare corpo ai progetti di intrattenimento per le vie e le piazze di Sassari, saranno affiancati da altri interventi mirati a restituire dignità, speranza ed entusiasmo ai commercianti che hanno resistito alla crisi e a coloro che vorrebbero investire in un esercizio pubblico.
Fra le idee che il centrodestra tramuterà in progetti concreti, c’è un programma per favorire l’accesso ai Fondi di garanzia in modo che gli imprenditori possano aprire nuove attività o consolidare quelle già in funzione; quindi, il cambio del senso di marcia delle auto in viale Italia, in modo da indirizzare verso il centro chi arriva in città da uno degli ingressi principali; l’istituzione dei parcheggi gratuiti, a tempo, in piazza Università e in piazza Colonna Mariana, per far sì che il centro storico possa offrire le stesse condizioni di sosta dei centri commerciali di Predda Niedda. O ancora, la revisione dell’attuale Ztl con la creazione di Isole pedonali stabilite in base a un programma annuale da concertare con commercianti, associazioni e residenti.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo