Il Sassari calcio Latte Dolce conferma Nicolò Antonelli

 (foto: Alessandro Sanna)
(foto: Alessandro Sanna)
Il re Leone, Nicolò Antonelli, continuerà a ruggire in maglia biancocleeste. La società ha riconfermato il giocatore dopo lo straordinario campionato appena concluso (annata d'esordio in maglia sassarese), premiando approccio al progetto, inserimento nel gruppo, spirito e rendimento. Difensore, nato a Genova il 24 aprile 1990, è la prima pedina dello scacchiere biancoceleste 2019-'20.

Nicolò Antonelli,  difensore del Sassari calcio Latte Dolce: «Quando sono arrivato in Sardegna, l'anno scorso, sapevo di dover affrontare una nuova esperienza e di dovermi confrontare con un nuovo ambiente, nonostante avessi già vissuto altre esperienze lontano da casa.. Sono stato sicuramente aiutato dall'amicizia di lunga durata e dalla grande stima che mi lega a Marco Cabeccia, che ha facilitato la mia fase di ambientamento in tutti sensi. Questo anche con il prezioso contributo di Daniele Bianchi, che non conoscevo e mi ha dato una grossa mano. Quello che mi ha sorpreso di più, è l'aver conosciuto persone che oltre ad essere professionisti hanno anche una grande morale: sono “professionisti” dal punto di vista umano e questo per me è componente importante per creare le basi di un rapporto e di un grande gruppo. Tutto ciò mi faceva ben sperare il mio rapporto professionale con il Sassari calcio Latte Dolce potesse continuare. Sono davvero molto felice e orgoglioso della mia riconferma, penso che essa sia dovuta oltre che all'impegno personale anche alla coesione che si è creata nella squadra, la nostra grande famiglia come mi piace chiamarla. Guardandomi indietro penso che abbiamo disputato una grande stagione, sotto tutti i punti di vista: umani che professionali. Ho la certezza che se abbiamo raggiunto questi ottimi risultati grazie al contributo del nostro allenatore e di tutto il suo staff tecnico: sono stati importanti perché ci hanno permesso di rendere sempre al massimo delle nostre potenzialità. Prossimo futuro? Dopo un meritato riposo siamo pronti a ripartire con la certezza di volerci sempre migliorare per provare ad alzare ancora l'asticella. Penso che nonostante la grande stagione appena conclusa abbiamo ancora tutti quanti margini di crescita. Per cui ci metteremo sotto, sempre con la grande umiltà e voglia di lavorare che ci contraddistingue».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Alessandro Sanna)