Claudia Cantisani e Andrea Agresti duettano sulle note dell'inedito "Fredaster"

In uscita il 22 giugno per l'etichetta "La Stanza Nascosta Records" del musicista e produttore toscano Salvatore Papotto l'inedito “Fredaster", duetto della vocalist e compositrice lucana Claudia Cantisani e dell'attore, cantautore, presentatore e comico toscano Andrea Agresti (Striscia la Notizia, Le Iene, Tale e Quale).

Il brano, distribuito da “La Stanza Nascosta Records”, è accompagnato dal videoclip ufficiale, realizzato dalla “Mediterraneo Cinematografica s.r.l.”, per la regia di Martìn Caezza; organizzatore generale Melissa Aquino.

<<L’idea era quella di presentare “Fredaster" a Sanremo, ma il provino (con la voce maschile di Felice Del Vecchio, N.d.R.) é stato scartato. Ho deciso ugualmente di partecipare al progetto di pubblicazione-racconta Andrea Agresti- mi piaceva l’idea di prestare la voce ad un pezzo brioso, leggero. In un’ora e mezzo di studio abbiamo registrato diverse tracce; ho cercato di differenziare il registro interpretativo, per consentire un margine di scelta più ampio. Della selezione si sono occupati Claudia e Felice; è stato tutto molto semplice e rilassato, divertente.”

<<E’ stata una festa- ci dice Claudia Cantisani- come ogni volta che si fa musica. Sempre!
E' festa passare una giornata in studio a registrare con un numero spudorato di musicisti.
E' stata festa incrociare la voce e la personalità di Andrea Agresti.
Fa festa la "banda di paese" che ho voluto evocare nello strumentale che chiude
questo mio giocoso, brillante, spensierato “Fredaster”>>

“Fredaster" convoglia sonorità e ritmiche swing in una rilucente confezione pop dagli echi caputiani, capace di coniugare testualità amabilmente forbita e immediatezza catchy.

Cantisani e Agresti danno vita ad un interplay vocale riuscitissimo, mettendo un invidiabile
physique du rôle interpretativo al servizio di un brano scintillante, in bilico tra gusto surreale e semiseri cambi di rotta esistenziali. (E di lì la decisione di cambiare direzione/ cambio strada/ cambio passo e cambio pure itinerario/una bionda platinata con un culo planetario/boicotta il mio cammino e mi fissa il berrettino.)

Gli arrangiamenti, firmati da Felice Del Vecchio, coautore del pezzo insieme a Claudia Cantisani, vestono con raffinatezza un divertissement sonoro e linguistico, che sembra trovare il suo alter ego filmico nell’ironica levità e intelligenza delle commedie newyorchesi di Allen.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo