Il Comune di Sennori cerca luoghi di pregio per celebrare matrimoni e unioni civili

I privati che intendono mettere a disposizione del Comune sedi di pregio per la celebrazione di matrimoni e unioni civili hanno tempo fino al 24 giugno per presentare la richiesta agli uffici comunali ed essere inseriti nell’Elenco ufficiale.

I luoghi scelti da una commissione comunale saranno concessi in comodato gratuito al Comune per 5 anni, e saranno utilizzati dall’amministrazione esclusivamente nelle occasioni di celebrazione di matrimoni e unioni civili. In tali circostanze queste sedi saranno considerate a tutti gli effetti come separati uffici di Stato civile. Saranno presi in considerazione ville, ristoranti, agriturismi o comunque strutture ricettive che siano di particolare pregio storico, architettonico, ambientale paesaggistico o artistico. L’utilizzo di queste sedi sarà disciplinato da una convenzione ad hoc fra i privati e il Comune. «Questo è il secondo passo, dopo l’approvazione del regolamento da parte del Consiglio comunale, per favorire sempre più i matrimoni fuori sede, veicolo di propaganda turistica e quindi di sviluppo economico, aspetto su cui stiamo puntando le azioni dell’amministrazione», spiega l’assessora al Turismo, Elena Cornalis. Per aderire all’iniziativa i privati possono presentare richiesta tramite i moduli scaricabili dal sito internet del Comune di Sennori, www.comune.sennori.ss.it, e negli uffici di Stato civile.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo