Fototrappole al quartiere Satellite di Porto Torres davanti alla sede della Caritas

L’occhio digitale dell’Amministrazione comunale arriverà presto nel quartiere Satellite per stroncare l’abbandono indiscriminato di rifiuti davanti allo stabile sede della Caritas. Lunedì 24 giugno passeranno in Commissione le modifiche al Regolamento sulla videosorveglianza grazie alle quali potrà essere dato il via libera all’installazione delle fototrappole subito dopo l’approvazione del Consiglio comunale.
«Entro pochi giorni metteremo fine allo scempio realizzato dai furbetti che abbandonano vestiario non utilizzabile e altra spazzatura davanti alla sede della Caritas nel Villaggio Satellite», sottolinea l’Assessora all’Ambiente, Cristina Biancu. «Abbiamo già a disposizione le fototrappole che immortaleranno tutti coloro che con la scusa della falsa solidarietà contribuiranno a sporcare l’ambiente. La Caritas ha giornate e orari di apertura stabiliti per le donazioni, quindi chi abbandona i sacchi lì davanti sta solo alimentando una discarica abusiva. Chi, invece, ha urgenza di disfarsi di vecchi indumenti non ha alibi, perché può portarli all’ecocentro tutti i giorni della settimana, inclusi sabato e domenica. Questo è l’ultimo avviso, dopodiché con l’installazione delle fototrappole la Polizia Locale eleverà verbali. I trasgressori saranno anche denunciati all’autorità giudiziaria», conclude l’Assessora.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo