Comuni Coros, avviso pubblico per la realizzazione di attività nell’ambito dei servizi sociali

L’Unione dei Comuni del Coros, con deliberazione n. 27 del 30 maggio 2019, ha disposto l’attivazione di un percorso sperimentale finalizzato ad individuare modalità di organizzazione adeguate per l’utilizzo, ai fini sociali, culturali educativi, sportivi e scolastici, degli automezzi acquisiti a titolo gratuito dall’Unione di comuni nell’ambito del Programma di sviluppo rurale per la Sardegna 2007/2013, in particolar modo per il trasporto di giovani e anziani.
Suddetto avviso è rivolto ai soggetti sociali solidali facenti parte del Terzo Settore aventi sede legale nella Regione Sardegna, che potranno esprimere la propria disponibilità a collaborare tramite competenze, esperienza e conoscenza del territorio.
Dovranno presentare un’idea progettuale e dichiarare il possesso di alcuni requisiti di ordine generale.
Manifestazione di disponibilità e pre-progetto dovranno essere presentati in carta semplice e i soggetti stessi dovranno esprimere il loro interesse a collaborare con l’Unione dei Comuni del Coros e gli enti aderenti alla realizzazione di attività innovative di sperimentazione.
Nello specifico l’Unione dei Comuni contribuisce alla realizzazione del progetto a titolo di sovvenzione e/o cofinanziamento unicamente con la concessione in comodato d’uso gratuito degli automezzi.
Le proposte dovranno pervenire in busta chiusa nell’orario di apertura al pubblico, entro e non oltre le 13.00 del giorno 15 luglio 2019 all’indirizzo:
Unione di Comuni del Coros Via Marconi n°14
07045 Ossi(SS)
Oppure per via telematica all’indirizzo di posta certificata esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata:
protocollo@pec.unionecoros.it
Queste saranno poi valutate da un’apposita Commissione tecnica che opererà una valutazione comparativa dei pre-progetti presentati secondo specifici criteri e solo successivamente si passerà ad una seconda fase di co-progettazione insieme ad esperti nominati dall’Unione dei Comuni del Coros e del soggetto del Terzo Settore.
Una volta conclusa la procedura di selezione, con esito positivo, verrà stipulato apposito accordo di collaborazione tra le parti.

Soddisfatto il presidente Carlo Sotgiu, con questa nuova procedura potranno essere attivati dei servizi fondamentali per tutti i Comuni del Coros a vantaggio delle 12 comunità: facilitare il trasporto e la comunicazione è una priorità per tutti i Comuni, in particolar modo per quanto riguarda i disabili.








© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo