Sassari. L'Ecomuseo del Mare e dell'Acqua debutta in grande stile

Mercoledì 10 luglio 2019, presso la Palazzina Liberty (ex acquedotto) di viale Adua di Sassari, sede dell’EMA - Ecomuseo del Mare e dell’Acqua  – alle ore 10.30 si terrà la prima storica riunione delle istituzioni del Nord Sardegna per gettare le basi in favore di una politica comune per la tutela del mare sardo, organizzata da Piero Ajello, Presidente dell’Associazione Vela Latina Tradizionale  e Responsabile dell’EMA.
All’incontro saranno presenti il Sindaco di Sassari, Nanni Campus, il Sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, il Sindaco di Stintino, Antonio Diana che partecipa anche in rappresentanza del Parco Nazionale dell’Asinara, il Sindaco di Castelsardo, Antonio Capula, il Sindaco di Sorso, Fabrizio  Demelas,  il Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, Fabrizio Fonnesu, e il Responsabile dello Yacht Club Costa Smeralda, Jan Pachner che interviene anche in rappresentanza dell’organizzazione One Ocean.
Coordinerà la riunione Maurizio Daccà, consigliere d’amministrazione del MuMa – Museo del Mare di Genova – che interviene anche in rappresentanza dell’AMMM – Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo.
All'incontro, finalizzato ad elaborare un piano comune teso ad individuare la Regione Autonoma della Sardegna quale interlocutore per la valorizzazione della Cultura del Mare, si parlerà di tematiche ambientali legate alla salvaguardia del mare e si delineeranno le linee politiche volte a valorizzare una cultura del rispetto dell’ambiente marino che includerà una particolare attenzione alla storia delle comunità marinare dell’Isola che stanno al centro dell’interesse dell’EMA.
"L’incontro nasce anche per iniziativa del museo MuMa di Genova, - afferma Piero Ajello -  e, grazie al mandato conferito a suo tempo dal sindaco Nicola Sanna all’associazione Vela Latina, la proposta di tenere l’incontro presso l’EMA di Sassari è stata accolta dai partecipanti. Credo che questa riunione rappresenti un esordio molto prestigioso per l’Ecomuseo, che da oggi in poi si pone come punto di incontro e riferimento anche per il mondo istituzionale.”

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo