Sassari. Via libera agli allacci idrici singoli per le utenze di Predda Niedda

Via libera alla regolarizzazione degli allacci singoli a Predda Niedda. Entro il primo agosto 2019 Abbanoa completerà l'acquisizione in concessione d'uso delle infrastrutture idriche della zona industriale di Sassari. L’assunzione del servizio è disposta dalla Legge regionale n°10 del 25 luglio 2008, che prevede che le infrastrutture idriche presenti all’interno delle aree industriali – attualmente gestite da Consorzi – siano cedute in comodato d’uso al Gestore del Servizio idrico integrato, e avviene in applicazione della Delibera della Giunta regionale n° 37/32 del primo agosto 2017.

Contratti singoli. Già a partire da questa settimana è possibile sottoscrivere le richieste per attivare i contratti individuali di fornitura. Per accelerare i tempi e agevolare i clienti, il Gestore ha realizzato una modulistica dedicata e una procedura prioritaria relativa proprio alle domande che arriveranno per le attivazioni delle utenze singole di Predda Niedda.

La procedura. Il modulo, con tutte le informazioni necessarie, è già disponibile nel sito internet www.abbanoa.it dove è stata creata una sezione dedicata con le istruzioni da seguire. Il modulo e la documentazione allegata dovranno essere inviati esclusivamente via email all'indirizzo info@abbanoa.it, indicando nell'oggetto "Attivazione utenza idrica Predda Niedda". La mancata sottoscrizione della richiesta entro il 31 luglio 2019 comporterà la temporanea disattivazione della fornitura. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Clienti inviando una email all'indirizzo info@abbanoa.it o chiamando il numero verde 800 062 692.

Gli interventi effettuati
. Fino a oggi l’intera zona industriale era collegata a un unico contatore intestato al Consorzio. L’acquisizione delle reti idriche interne consente finalmente di poter procedere  con gli allacci singoli, ma anche di proseguire nel risanamento delle infrastrutture ormai quasi al collasso. Abbanoa ha già avviato una serie di interventi previsti in uno specifico accordo per il periodo di transizione. Sono state censite tutte le utenze per ricostruire un database certificato e portate avanti una serie di attività che hanno riguardato l’adeguamento degli allacci idrici e i primi lavori sulle reti.

Le attività programmate. Nei venti chilometri di condotte della zona industriale si stima una dispersione di circa il 60 per cento dell’acqua immessa. Si procederà all’ingegnerizzazione della rete con l’installazione di nuove apparecchiature di regolamentazione e sezionamento: essendo presenti numerose attività, i tecnici di Abbanoa stanno valutando quando poter avviare i lavori nei periodi in cui si possono contenere i disagi. Le strumentazioni consentiranno di effettuare una campagna mirata di ricerca delle perdite occulte che non emergono in superficie.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo