Sassari: conferenza internazionale su
“Diritti e Sovranità nell'Europa contemporanea”

Esperti, intellettuali e specialisti di diverse nazionalità a confronto sabato 20 luglio al Villino Ricci di Sassari per parlare di “Diritti e Sovranità nell’Europa contemporanea”. L’idea è quella di interrogarsi sui limiti e le possibilità offerte dal principio di sovranità nazionale, lo stesso che nell’età moderna e contemporanea si è posto come fondante per la costituzione delle democrazie, ma che sembra contenere elementi di ambiguità e contraddizione. E quindi capire se sia possibile costruire un’Europa in cui siano protagonisti i popoli anziché gli Stati.
La conferenza internazionale, organizzata e promossa dall’Istituto Camillo Bellieni insieme alla Coppieters Foundation di Bruxelles, ha il sostegno della Fondazione di Sardegna e della RAS ed è finanziata dal Parlamento Europeo, che concede autonomia riguardo al contenuto e alle opinioni dei relatori.
L’obiettivo è quello di portare all’attenzione della comunità il dibattito politico sviluppato intorno all’UE, richiamando il tema dei diritti e del Diritto, sulla linea di ricerca e di riflessioni inaugurata già nel 2012 con il convegno “Le nazioni senza stato in Europa” ad Alghero e “Idee e protagonisti dell’indipendentismo europeo” nel 2018 a Sassari.
I partecipanti potranno iniziare a registrarsi alle 9 e ricevere le cuffie per la traduzione simultanea bilingue francese-italiano. Alle 9.30, ad aprire i lavori sarà la presidente Is.Be Maria Doloretta Lai, per lasciare spazio agli interventi introduttivi di Michele Pinna, direttore scientifico Is.Be, Antonello Nasone, rappresentante Is.Be nel Bureau della Coppieters Foundation, e Josep Vall, Vice-presidente Coppieters Foundation e direttore esecutivo della Fundació Josep Irla.
A coordinare la conferenza sarà il giornalista Gianni Garrucciu. Alle 10 seguiranno le relazioni "Il diritto all'autodeterminazione nazionale all'interno dell'UE: un'indagine locale" di Nicolas Levrat, docente dell’Università di Ginevra; "La Corsica e le sue lingue o la lotta culturale tra l'italiano, il corso e il francese (dal 1850 a oggi)” di Didier Rey, docente di Storia contemporanea all’Università della Corsica; "I diritti linguistici tra l'Europa degli Stati e l'Europa dei popoli" di Michele Pinna; "Sovranismo, autonomia e costituzione" di Simone Pajno docente di Diritto Costituzionale all'Università di Sassari; "Il sardismo e la dimensione europea" di Antonello Nasone, dottore di ricerca dell’ateneo turritano; "I delitti e le pene nell'Europa di oggi" di Attilio Pinna, avvocato del Foro di Sassari. Per maggiori informazioni consultare il sito dell'Istituto Bellieni https://bit.ly/2NPU132 o scrivere a istitutobellieni@gmail.com.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo