Regione Sardegna. Tre milioni di euro all'AOU Sassari per nuovi medici e infermieri

Una dotazione di 4 milioni di euro. È l’ammontare delle risorse inutilizzate dall'Ats che la Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Sanità, Mario Nieddu, ha deciso di reimpiegare nell’anno corrente.

“Nello specifico – spiega Nieddu – con la delibera approvata nel corso dell’ultima seduta di Giunta, assegniamo 3 milioni di euro all’Aou di Sassari. Risorse che serviranno a sostituire i medici andati in pensione e garantire i contratti a tempo determinato, in particolare di personale infermieristico, per i quali la precedente giunta non aveva individuato le coperture. Rispondiamo così all’esigenza di non disperdere forze importanti, salvaguardando così i livelli dei servizi erogati e l’occupazione”.

Si tratta di una sicura boccata d'ossigeno per l'Aou sassarese, considerata la necessità di potenziare la dotazione di alcune unità operative in sofferenza per la carenza di personale. Sarà possibile, inoltre, garantire l'attività di ricovero, aumentata dopo la chiusura del Policlinico di viale Italia.

"Ringraziamo il presidente della Regione Christian Solinas e l’assessore della Sanità Mario Nieddu per il rispetto degli impegni assunti nei confronti della nostra azienda – commenta il direttore generale dell'Aou di Sassari Nicolò Orrù – che si è fatta carico delle prestazioni di ricovero garantite dal Policlinico sassarese sino a novembre scorso. In questo modo per l'Aou sarà possibile superare una parte delle criticità segnalate in tema di dotazione organica e sostituzione del personale".

Oltre a potenziare il personale sanitario, i fondi consentiranno l'assunzione, sempre secondo il piano triennale delle assunzioni già autorizzato dalla Regione, anche di personale amministrativo che sarà a supporto delle strutture impegnate nella realizzazione dei bandi di concorso e delle gare, in particolare quelle per i farmaci.

Nel riparto delle risorse, individuato un milione di euro per l’Aou di Cagliari. “Le risorse – dice l’assessore Nieddu – saranno utilizzate per l’attivazione, per la prima volta in Sardegna, del Sistema di trasporto d’emergenza del neonato (STEN), progetto già varato nella passata legislatura, al quale però la Giunta precedente non aveva assegnato risorse, e rimasto quindi lettera morta. Ora, finalmente, diamo gambe a un servizio importante per mamme e bambini”.   


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo