Sassari. Edili in festa in Piazza Santa Maria

"Il 2 Agosto, in occasione di N.S. Madonna degli Angeli, vogliamo regalare alla città una grande festa per rinnovare la tradizione, la passione, la cultura religiosa ma anche quella economica richiamando l'attenzione, in questo caso con un too di allegria, su un comparto da sempre pilastro della tradizione e dell' economia della nostra città e del territorio: anche attraverso eventi di questo tipo, la Cassa Edile, con Scuola Edile e Comitato Paritetico, in accordo con le parti sociali del territorio ed in sinergia con i Gremio dei Muratori, vuole dare l'occasione ai muratori ed alle imprese, che hanno subito gli effetti negativi della lunga crisi del settore, l'opportunità di passare una serata di divertimento: per questo l'invito è di trovarci tutti in Piazza Santa Maria venerdi 2 agosto alle 21."
Il sodalizio tra Enti Bilaterali e Gremio, che è stato rilanciato l'anno scorso ma ha radici ormai nei decenni, ha organizzato una bella serata musicale: si alterneranno sul palco quattro gruppi, con buon cibo e animazione per i più piccoli. Ma Raimondo Rizzu presidente del Gremio, Andrea Piredda e Marco Foddai, presidente e vicepresidente della Cassa Edile, dichiarano che appena finita la grande festa della Faradda,  già da settembre saranno avviati una serie di eventi per rafforzare la cultura, la tradizione e la sacralità del Gremio e, contestualmente, il sistema bilaterale delle costruzioni si è già attivato per arricchire la propria offerta di servizi e assistenza ai lavoratori, investendo su temi molto importanti come la prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro e la formazione delle maestranze per garantire crescita professionale e far fronte alle trasformazioni in atto nel comparto delle costruzioni, anche con scambi di esperienze con territori che vivono lo stesso profondo legame e sensibilità per un settore da sempre volano dell'economia e dell'occupazione.
Con questa iniziativa, si vuole anche rinforzare l'attività del Gremio e valorizzare una festa che non è solo della città e del territorio, ma di tutta la Sardegna, grazie al riconoscimento internazionale  Unesco alla Discesa dei Candelieri, afferente alla Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane come patrimonio immateriale dell’umanità. Discesa alla quale il Gremio non è mai mancato.
"Un ringraziamento particolare va espresso al Sindaco di Sassari Prof. Nanni Campus - dichiarano i vertici delle organizzazioni - che ha assecondato la richiesta del nostro sodalizio sottoscrivendo e concedendo  in tempi brevi, nonostante le tante urgenze, il Patrocinio gratuito del Comune."

MANIFESTAZIONE RELIGIOSA
Don Antonio Tamponi, Vicario della Arcidiocesi di Sassari, ricorda che al Vespro e al termine della processione, alla presenza dei Gremi Cittadini, verrà solennemente esposto alla venerazione dei fedeli il simulacro della Vergine Assunta. I due momenti celebrativi non contrastano affatto tra loro ma si armonizzano perfettamente, dato che l'elevazione di Maria a Regina degli Angeli è consequenziale al privilegio della sua Assunzione al cielo. Per quanto il culto alla Vergine degli Angeli sia profondamente legato alla Spiritualità Francescana e alla nota indulgenza plenaria cosiddetta "della Porziuncola" che Francesco, per volere della Vergine, chiese ed ottenne dal Papa Onorio III, si congiunge e si sposa perfettamente con quello dell'Assunta; é la sua Assunzione al cielo, riflesso immediato della Risurrezione del Figlio, che la colloca in uno stato di beatitudine superiore perfino a quello degli Angeli.
Opportuna la scelta di far coincidere questi due eventi e altrettanto importante che si svolgano alla presenza di tutti i Gremi, in modo solenne e condiviso, inaugurando così ufficialmente la fase preparatoria alla Discesa dei Candelieri

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo