La GdF di Sanluri scopre canoni di locazione non dichiarati per oltre 15.000 euro

Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme Gialle di Sanluri hanno concluso un controllo nei confronti di un privato cittadino proprietario di un immobile a Samassi senza regolare contratto registrato.

L’input per l’attività di controllo scaturisce sia da una preliminare attività di analisi di dati e notizie estrapolati dalle banche dati in uso al Corpo - effettuato su una platea di contribuenti in possesso di indici di anomalia presenti nelle previste dichiarazioni ai fini delle imposte dirette -, che dall’approfondimento delle informazioni acquisite durante i controlli del territorio.

Nel caso di specie, attraverso l’attività ispettiva, è emerso che il proprietario dell’immobile ha omesso di presentare la dichiarazione dei redditi dal 2015 al 2017, occultando 15.181 euro di canoni di locazione percepiti ed omettendo, altresì, il versamento dell’imposta di registro dovuta pari a 216 euro

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato dispositivo della Guardia di Finanza finalizzato al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

Nello specifico comparto del contrasto alla cd. “evasione immobiliare”, l’attività della Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Cagliari, dall’inizio dell’anno, attraverso un approccio incisivo, sistematico ed analitico alla particolare fenomenologia, ha già consentito di recuperare a tassazione oltre 1.790.000 euro di ricavi sottratti a tassazione derivanti da canoni di locazione non dichiarati.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo