Tenta di rubare in sacrestia, scoperta, aggredisce i militari: polacca arrestata dai Carabinieri

Nel corso della nottata di ieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio cittadino per la prevenzione dei reati in genere, considerato anche il periodo e i tanti eventi che richiamano numerosi turisti, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale Olbia hanno arrestato N.K.W., 47enne polacca, per tentato furto aggravato, danneggiamento, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.
L’arresto è avvenuto a seguito dell’allarme che è scattato dopo l’effrazione della finestra della casa parrocchiale della chiesa di Nostra Signora delle Salette.
I Carabinieri del pronto intervento si sono portati velocemente sul luogo sorprendendo la donna che, non riuscendo a fuggire, ha provato a nascondersi all’interno, ma è stata scoperta dai militari con i quali ha ingaggiato una breve colluttazione, cercando di colpirli con calci e schiaffi.
La successiva perquisizione ha permesso di accertare che la donna stava tentando di rubare una statuetta, capi di vestiario e vari mazzi di chiavi, mentre poco prima aveva danneggiato altre statue che si trovavano all’interno del locale.
Tutta la refurtiva è stata restituita al parroco, mentre l’arrestata, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata tradotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari e in attesa della direttissima prevista nella tarda mattinata.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo