Amministratrice di sostegno si appropriava dei beni dell'assistito: scatta il sequestro preventivo

I militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cagliari, su disposizione della locale Procura della Repubblica, hanno eseguito un sequestro preventivo di beni nei confronti di una donna residente in provincia di Cagliari.
Le indagini eseguite hanno permesso di accertare che la donna, nel corso degli anni, si è sistematicamente appropriata di oltre 200.000 euro di proprietà di un uomo affetto da disturbi psichici, di cui era stata nominata amministratore di sostegno dalla competente autorità.
La donna, approfittando del ruolo rivestito e della delega ad operare sui conti correnti, ha effettuato plurimi versamenti sui suoi conti correnti delle somme di denaro di proprietà del suo assistito, di cui aveva la disponibilità.
Inoltre, si è appropriata anche del denaro proveniente dalla liquidazione di diverse polizze assicurative, nonchè dalla vendita di un terreno e di un immobile.
La misura cautelare emessa dal giudice delle indagini preliminari ha consentito di sottoporre a sequestro preventivo conti correnti, polizze assicurative, beni immobili (fabbricati e terreni), nonché autovetture di proprietà dell’amministratore di sostegno.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo