Olbia. Numerose le operazioni svolte dalla Polizia di Stato nell'ultimo periodo

Gli agenti della Polizia di Stato di Olbia, nell’ambito di servizi di contrasto della criminalità diffusa, riguardanti principalmente la prevenzione dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti, e immigrazione clandestina, hanno intensificato i servizi.

Domenica è stato arrestato in flagranza di reato un 45enne rumeno, che si è reso responsabile di furto a bordo di un lussuoso yacht ormeggiato al Molo Brin, dove si è impossessato di diversi oggetti personali di due cittadine del Regno Unito che dormivano all’interno della barca. Le donne, sentiti i rumori, hanno urlato attirando l’attenzione degli occupanti dei vicini natanti, i quali si sono prodigati in loro aiuto e, contemporaneamente, hanno avvisato la Polizia. Gli Agenti, della Squadra Volanti del Commissariato di Olbia, prontamente intervenuti, hanno bloccato il malfattore, recuperando gli oggetti appena trafugati e restituendoli alle legittime proprietarie.

Operatori della stessa squadra Volanti, hanno arrestato un cittadino olbiese  39enne, il quale, già in affidamento terapeutico, ha interrotto volontariamente il percorso di recupero. Pertanto il Tribunale di Sorveglianza di Sassari ha revocato il beneficio e per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Sassari. Lo stesso, di recente era stato segnalato alla Procura della Repubblica per una nutrita serie di furti, ed per reati inerenti gli stupefacenti.

Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio è stato fermato un cittadino senegalese che dai successivi e più accurati accertamenti è risultato destinatario di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Nuoro per ricettazione, prontamente eseguito con accompagnamento alla Casa Circondariale di Sassari.

E’ stato inoltre denunciato alla Autorità Giudiziaria un 33enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto durante i controlli straordinari predisposti in città è stato trovato all’interno della sua autovettura con un quantitativo di marijuana. Gli Agenti operanti hanno effettuato anche una perquisizione domiciliare, che ha portato ad un ulteriore rinvenimento di un quantitativo di sostanza stupefacente, risultata positiva ai derivati della canapa indiana, per un peso complessivo di 160,5 grammi.

E’ stata inoltre segnalata alla Prefettura di Sassari, ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/1990  una giovane coppia, poiché durante un intervento per lite tra conviventi nella loro abitazione, gli agenti della Squadra Volante hanno rinvenuto della marijuana.

Infine, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria un 45enne,  sorpreso alla  guida in stato di ebbrezza alcolica con un tasso pari a g/l di 2.41, quasi 5 volte il limite consentito, al quale è stata ritirata la patente di guida.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo