Suoni & Sapori a Porto Torres: in Centro la festa della musica e del chilometro zero

La musica, la danza e l’intrattenimento per tutti, giovani e famiglie. In più tanti buoni prodotti a chilometro zero da degustare nel centro di Porto Torres, che si vestirà a festa per l’ottava edizione di Suoni & Sapori. L’evento organizzato dall’Amministrazione comunale è in programma il 6, 7 e 8 settembre in Piazza Umberto I e nel cuore della città.

Due giorni di musica, con i Tasinantska, i Dj Set, gli Zeppara e la chitarra di Marino De Rosas più una serata finale dedicata al Gran Galà della danza della scuola Numero Uno Sardegna. «Lo scorso anno abbiamo voluto recuperare il format della manifestazione e per questa edizione abbiamo deciso di introdurre delle novità. Il filo conduttore sarà la “carta d’identità” degli artisti, tutti provenienti dalla nostra regione, ma i generi di musica e le tipologie di spettacolo saranno differenti. Ogni serata – sottolinea l’Assessora alla Cultura, Mara Rassu – avrà, infatti, una diversa forma di intrattenimento. Con i Tasinantska e il Dj Set cercheremo di coinvolgere soprattutto il pubblico più giovane. Gli Zeppara avranno il compito di celebrare la musica folk. La chitarra di Marino De Rosas incanterà certamente i cultori dello strumento, mentre il Gran Galà della danza sarà una bella vetrina per tanti ballerini e potremo ammirare i protagonisti di questa disciplina». Venerdì 6 settembre, dalle 22, saliranno sul palco di Piazza Umberto I gli Zeppara, con il loro ricco repertorio di canzoni sassaresi e della tradizione sarda. Poi toccherà a Marino De Rosas, che ha alle spalle una lunga carriera da chitarrista acustico e da compositore di musiche spesso ispirate alla sua terra. Lo stile di De Rosas è quello delle espressioni della musica tradizionale della Sardegna e del Mediterraneo, impresse anche nel suo ultimo lavoro “Intrinada”. I Tasinantska si esibiranno sabato 7 settembre, sempre alla stessa ora. Sono una band composta da sette elementi che oltre a voce, chitarra, basso e batteria dispongono di tastiere, sax e trombone. Il loro spettacolo "salterino" spazia da Bob Marley agli Ska-p, in un mix di musica e risate amato dai giovani e al tempo stesso apprezzato dagli adulti. In chiusura di serata la piazza si trasformerà in una discoteca all’aperto con il Dj Set di Frav accompagnato dal vocalist Roberto Davide Paderi. Domenica 8 settembre arriveranno in Centro anche lo sport e lo spettacolo grazie al Gran Galà della danza, organizzato dalla scuola di ballo turritana “Numero Uno Sardegna”. In scena coppie titolate che si esibiranno nelle danze latino-americane e nelle diverse discipline della danza sportiva. Ad offrire la garanzia dei sapori ci penserà durante tutta la “tre giorni” la Coldiretti Nord Sardegna negli stand di Campagna Amica. «I caratteristici stand gialli, dopo il grande successo della Notte Colorata, ci accompagneranno anche in questa edizione di Suoni & Sapori, con le tante proposte a chilometro zero. Inoltre, operatori dell’ingegno e artigiani potranno fare domanda ai nostri uffici per presentare le loro creazioni in Centro. Mi auguro che ci sia una risposta positiva da parte degli artigiani e che anche i locali privati possano magari creare iniziative per prolungare il percorso di intrattenimento di Suoni & Sapori». In occasione della manifestazione resterà aperto il Palazzo del Marchese, che ospita la mostra multimediale dedicata ad Andrea Parodi, visitabile gratuitamente. Sarà anche allestito uno stand informativo del Comune per promuovere il patrimonio culturale e ambientale di Porto Torres e dell’isola dell’Asinara. «Leggo sulla stampa che l’estate turritana è stata animata solo dai privati – aggiunge l’Assessora alla Cultura – ma non è esattamente così. Ogni manifestazione è stata portata avanti in piena collaborazione con il Comune e bisogna ricordare che grazie alla nostra decisione di acquistare e mettere a disposizione materiale per la logistica (gazebo, tavoli, palchi e sedie) le associazioni e i privati hanno potuto risparmiare i costi di noleggio e investire così sugli eventi. Abbiamo, inoltre, nel periodo di ferragosto concesso le deroghe speciali per agevolare i commercianti. Non è solo l’ente che deve organizzare manifestazioni, ma in tutti i comuni è ormai una prassi la partnership tra pubblico e privato. Il compito principale del Comune è quello di promuovere la città, per esempio negli aeroporti e sui giornali specializzati, e pubblicizzare gli eventi attraverso il web e i social, tutte attività che stiamo effettivamente svolgendo da tempo – conclude l’Assessora Rassu – e non solo organizzare direttamente eventi a costo dei cittadini, cosa che abbiamo comunque fatto con La Notte Colorata, il reading educativo di Lorenzo Braina, la Bibliospiaggia e Suoni & Sapori».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo