Consorzi di bonifica, Murgia "Sblocco assunzioni in tempi rapidi"

Si va verso lo sblocco in tempi rapidi delle assunzioni nei Consorzi di bonifica della Sardegna. È una delle misure contenute in due proposte di delibera - che l’assessore regionale dell’Agricoltura, Gabriella Murgia, porterà all’attenzione della Giunta - illustrate oggi ai vertici dei Consorzi e dell’Anbi (l’Associazione nazionale bonifiche irrigazioni) regionale.

Con la prima delibera si procede allo sblocco dello stanziamento di bilancio di 3 milioni di euro per coprire i costi del personale stagionale che i Consorzi sostengono nel periodo della campagna irrigua: i fondi saranno ripartiti con il criterio della proporzionalità rispetto ai fabbisogni. L’esponente della Giunta Solinas si è anche impegnata ad attivarsi per reperire le risorse ancora mancanti, oltre un milione di euro, necessarie per soddisfare tutte le richieste pervenute.

“Con la seconda proposta – ha spiegato l’assessore dell’Agricoltura - recependo le istanze portate da diversi Consorzi e dall’Anbi, vengono date alcune direttive urgenti in tema di assunzioni a tempo indeterminato, rimaste ferme da anni in assenza delle apposite direttive che la precedente Giunta si era impegnata ad approvare. Un’urgenza legata anche agli effetti che la “quota 100” sta avendo nell’accelerare i pensionamenti del personale”.

Si è deciso poi di riprendere il tavolo tecnico per l’esame dei problemi legati alla definizione degli schemi di bilancio. “Sarà anche attivato un tavolo specifico – ha aggiunto Gabriella Murgia – per avere, una volta superata l’urgenza delle prime assunzioni a tempo indeterminato, un quadro di indirizzo più preciso per programmare adeguatamente il reclutamento, da parte degli stessi Consorzi, delle figure professionali necessarie”.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo