Porto Torres. Porti turistici e lavori pubblici, il sindaco incontra l'assessore Roberto Frongia

Il sindaco di Porto Torres Sean Wheeler, accompagnato dal vice sindaco Marcello Zirulia e dall'assessore ai Lavori pubblici Alessandro Derudas, ha ricevuto stamattina in Comune l'assessore ai Lavori pubblici della Regione Sardegna Roberto Frongia per parlare delle tematiche relative ai porti turistici.

All'incontro hanno partecipato anche diversi dirigenti e funzionari della Regione, il comandante della Capitaneria di Porto Emilio Del Santo, l'amministratore straordinario della Provincia di Sassari Pietrino Fois e il funzionario dell'Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna Marco Mura.

«Ho saluto favorevolmente la visita dell'assessore Frongia – commenta il sindaco Sean Wheeler – ho apprezzato la sensibilità dimostrata già nei giorni scorsi e oggi insieme a dirigenti e alti funzionari dei diversi enti che hanno competenze nel porto abbiamo affrontato e rappresentato le istanze del nostro territorio. Sono sicuro che per quanto riguarda il porto, grazie alla sinergia di tutte le istituzioni, già avviata durante gli anni scorsi, potremo raggiungere obiettivi importanti e dare nuova vita alle attività marinare, in particolare quelle diportistiche e della cantieristica navale».

«Il sopralluogo dell'assessore è stato però anche l'occasione per raccontare delle altre criticità. Una su tutte è quella degli scarichi delle rete fognaria mista della città, in particolare nel lungomare, un problema annoso per Porto Torres. Abbiamo quindi chiesto di aprire un tavolo con la Regione in modo da trovare i finanziamenti almeno per uno stralcio funzionale che eviti lo sversamento di reflui nelle nostre spiagge. Abbiamo avuto un feedback positivo e già nei prossimi giorni trasmetteremo la documentazione, con l'augurio di poter ricevere presto delle buone notizie», spiega il sindaco.

«Abbiamo anche rappresentato la situazione creata dal porto merci e passeggeri che sviluppano un grande quantità di traffico veicolare in entrata e uscita dal porto. Questo comporta una grande sollecitazione alle nostre strade e chiediamo che nei criteri di finanziamento venga tenuta in considerazione questa peculiarità e non soltanto il principio del numero di abitanti. Gli argomenti e le opere da tenere in considerazioni sono molte altre, cito per esempio il ponte Vespucci e la foce il corso del fiume Rio Mannu e sono sicuro che da ora in poi la nostra collaborazione con l'assessorato sarà più stretta».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo