Prodotti non sicuri e articoli contraffatti sequestrati dalla Guardia di Finanza

Prosegue, senza sosta, l’attività della Guardia di Finanza di Cagliari a contrasto della commercializzazione di prodotti non sicuri e contraffatti e all’abusivismo commerciale, settori strategici cui il Corpo dedica una particolare attenzione al fine di garantire, da una parte, le normali regole di concorrenza tra gli imprenditori e, dall’altra, la sicurezza del consumatore che acquista ed utilizza prodotti che non sono stati sottoposti agli stretti controlli di qualità normati dall’Unione Europea e che, pertanto, costituiscono un serio rischio per la salute dell’utilizzatore finale.

È proprio in questo periodo dell’anno, in cui il territorio della provincia cagliaritana è interessato dall’afflusso di un notevole numero di turisti, l’attività dei Finanzieri oltre a concentrarsi sui litorali, viene costantemente monitorata anche alle altre attività commerciali insistenti nelle parti interne del territorio. L’attività operativa viene eseguita attraverso mirate ispezioni che puntano a verificare il rispetto delle già citate disposizioni in materia di originalità e sicurezza dei prodotti posti in vendita.

In questo contesto, si inserisce l’attività dei militari della 2ª Compagnia di Cagliari che, nella giornata di ieri, nell’ambito di una specifica attività operativa, all’interno di un esercizio commerciale di Villasor, hanno effettuato dei controlli sulla merce posta in vendita.

In esito alle attività, i militari hanno sottoposto a sequestro 19 paia di calzature riportanti il marchio “Converse” contraffatto, 70 articoli, tra pupazzi e articoli elettrici di vario genere, con il simbolo “CE” non conforme alle prescrizioni comunitarie e 1.431 articoli di diversa tipologia (bigiotteria e accessori per capelli) sprovvisti delle minimali informazioni sulla provenienza e la composizione merceologica, e pertanto non sicuri per gli acquirenti. Ulteriori 30 calzature, senza alcuna etichettatura, sono state ritirate dal mercato.

Al titolare dell’esercizio commerciale è stata comminata una sanzione complessiva di 2.148,66 euro e la sua posizione, per le diverse infrazioni di natura penale ed amministrativa è stata segnalata alla Camera di Commercio ed all’Autorità Giudiziaria.

Sotto il profilo del contrasto alla commercializzazione di prodotti contraffatti, “non sicuri” o venduti in assenza delle previste autorizzazioni, le Fiamme Gialle cagliaritane, durante l’anno in corso, hanno già sottoposto a sequestro 1.022.577 prodotti di vario genere, segnalando alla Procura della Repubblica 49 persone (di cui 3 in stato di arresto) per reati connessi alla contraffazione e alla frode in commercio e sanzionando amministrativamente 54 commercianti per violazione al Codice del Consumo e all’abusivismo commerciale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo