Offerte gas casa, ecco come scegliere le più convenienti

Come trovare una tariffa conveniente
La ricerca di offerte gas casa può portare a prendere in considerazione tante proposte differenti: quella di Gelsia è solo una delle tante offerte gas casa che si possono trovare sul mercato. Un mercato che, a dir la verità, è così variegato che rischia di rendere complicata la scelta per chi non è in grado di orientarsi e di destreggiarsi all'interno di questo mare magnum di promozioni. In effetti, si spazia dalle tariffe gas a consumo alle tariffe a taglie (cioè quelle tutto compreso), per arrivare alle tariffe a prezzo bloccato. Vale la pena di sapere, per altro, che una tariffa che potrebbe risultare molto vantaggiosa per un certo tipo di utente potrebbe non essere così conveniente per un cliente con un altro profilo. Insomma, gli aspetti che devono essere presi in considerazione non sono pochi, se si vuole fare in modo che il mercato libero rappresenti una vera e concreta opportunità di risparmio.

I consumi annui
Il consumo annuo, che viene espresso in metri cubi, è il parametro più importante che deve essere valutato per la scelta delle offerte gas casa più vantaggiose. Sul mercato ci sono tariffe che sono interessanti per i nuclei familiari che consumano molto e che, però, non appaiono così attraenti per coloro che generano consumi inferiori. Come è facile immaginare, il numero di persone presenti in casa è uno dei fattori più importanti nel determinare il consumo annuo, ma altri aspetti decisivi vanno individuati nelle dimensioni dell'abitazione e negli scopi a cui il gas è destinato. Esso, infatti, può essere usato solo per il riscaldamento, oppure anche per la produzione di acqua calda.

Come fare per calcolare il consumo annuo
Nella maggior parte dei casi il consumo annuo viene indicato direttamente sulla bolletta del gas, e quindi non ci si deve cimentare in conti troppo complicati per venirne a capo e ottenere l'informazione di cui si è in cerca. A questo punto, si può capire se sia il caso di passare ad una tariffa a prezzo bloccato, che permette di non subire le conseguenze degli eventuali aumenti del prezzo del gas che potrebbero essere decisi dall'Autorità preposta.

Come funzionano le tariffe a prezzo bloccato
Come il loro nome lascia intuire, le tariffe a prezzo bloccato prevedono che il prezzo della componente materia prima del gas non cambi nel corso del tempo ma resti sempre lo stesso. Attenzione, però: tale condizione non vale in eterno. Di solito, le tariffe rimangono bloccate per uno o per due anni, in base all'offerta per cui si opta. Va ricordato, comunque, che la componente materia prima del gas non corrisponde al prezzo complessivo che si deve pagare.

Come pagare la bolletta del gas
Sul mercato si possono trovare alcune offerte esclusive dedicate a coloro che decidono di far addebitare la bolletta sul conto corrente e, quindi, eseguono il pagamento tramite RID. In genere molte delle tariffe più vantaggiose escludono la possibilità di pagare con il bollettino postale. Il consiglio è quello di domiciliare le utenze attraverso il conto corrente, sia per risparmiare che per non rischiare di dimenticarsi di pagare le bollette, con le sgradevoli conseguenze che ne potrebbero derivare e che si possono facilmente immaginare.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo