Sassari. Disabilità gravissime, proroga dei termini per le domande

La Regione Sardegna ha introdotto significative modifiche all'avviso sulle disabilità gravissime che hanno comportato la proroga dei termini per presentare le domande fino al 18 ottobre. Tra le novità, il fatto che possa essere presentata in allegato all'istanza anche la certificazione sanitaria resa da specialisti nell'esercizio della libera professione se, per cause che esulano dalla volontà e condizioni del richiedente, non fosse possibile produrre la documentazione sanitaria dello specialista di struttura pubblica o privata accreditata; inoltre per le sole persone beneficiarie del programma "Ritornare a casa" può non essere presentata in allegato all'istanza la certificazione medica specialistica che attesti almeno una delle condizioni previste dall'avviso se la stessa è già stata prodotta negli anni 2017, 2018, 2019 in occasione dell'attivazione del progetto "Ritornare a casa". Gli interessati possono rivolgersi alle figure sanitarie di riferimento per verificare la propria situazione. Si consiglia comunque, anche in caso di incertezza, di procedere alla presentazione dell'istanza seppur senza ulteriore certificazione sanitaria. L'Unità di valutazione territoriale (UVT) del Punto Unico di Accesso sanitario esaminerà la situazione sulla base della documentazione agli atti. Sempre per chi beneficia del programma "Ritornare a casa" è possibile non presentare la documentazione sanitaria specialistica anche nei casi in cui già si usufruisce del contributo per la disabilità gravissima o del contributo di potenziamento dell’assistenza incrementato della quota per la disabilità gravissima sempre qualora quella prodotta negli anni 2017, 2018, 2019 in occasione dell'attivazione del progetto "Ritornare a casa" attesti una delle condizioni previste dall'avviso. Diversamente la certificazione sanitaria dovrà essere presentata congiuntamente al resto della documentazione indicata.

La Regione ha precisato che, in assenza, si dovrà prevedere la sospensione del contributo in essere.

L'Ambito Plus, in considerazione delle nuove disposizioni della Regione, proroga i termini per la presentazione delle domande fino al 18 ottobre.

Per ogni ulteriore informazione ci si può rivolgere alle sedi dei servizi sociali territorialmente competenti: Servizio territorile 1, in piazza santa Caterina 25 (telefono 079/279733), Servizio Territoriale 2, via Caboto (079/2497410), Servizio Territoriale 3, via Zara (079/279517/544), Servizio Territoriale 4, via Washington (079/2119144), Comune di Porto Torres, piazza Umberto I (079/5008550), Comune di Sorso, piazza Garibaldi 1 (079/6015156), Comune di Stintino, via Torre Falcone, 26 (079/522028)



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo