Sassari, nominato il nuovo Garante dei diritti delle persone private della libertà personale

Con 25 voti su 31 e alla prima votazione, il Consiglio comunale ha nominato ieri, 5 novembre, Antonello Unida Garante dei diritti delle persone private della libertà personale. Classe 1962, impiegato con una laurea in Scienze e Tecnologie psicologiche, Unida da oltre 15 anni si è interessato alle problematiche dei detenuti e del mondo penitenziario.

Dal 2000 al 2005 è stato consigliere provinciale, e nel 2003 propose a Sassari, sia a livello comunale sia provinciale, l'istituzione della figura del Garante dei detenuti, appena introdotta a Roma. Nella sua funzione istituzionale, ha svolto anche un ruolo ispettivo nelle carceri e di impulso per l'organizzazione di iniziative all'interno di queste, per favorire un rapporto di dialogo tra i detenuti e la collettività.

Prima di Unida, hanno ricoperto la carica suor Maddalena, anche lei nominata alla prima votazione come Unida, Cecilia Sechi e Mario Dossoni.

Il Consiglio è stato chiamato a scegliere tra tre candidature: Giuseppe Antonio Unida, Tiziana Satta e Francesco Mariano Dore.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo