Buddusò. Danneggiavano auto per gioco, ma non avevano fatto i conti con la videosorveglianza

Il 5 ottobre scorso, sei cittadini di Buddusò hanno subito il danneggiamento delle proprie autovetture. Infatti alcuni soggetti avevano divelto gli specchietti retrovisori e rotto i vetri di diversi veicoli che erano stati parcheggiati nel centro storico. L’azione di vandalismo, compiuta nella tarda serata, ha arrecato pesanti danni economici ai proprietari, peraltro nella maggior parte dei casi non coperti da assicurazione. Le indagini dei militari della locale Stazione sono iniziate immediatamente per la ricerca degli ignoti autori e, grazie ad una lunga attività di analisi di tutti i sistemi di videosorveglianza presenti nel centro storico del paese, i militari sono risaliti ad un gruppo di ragazzi che scorrendo la via, aveva letteralmente assaltato ogni autovettura che si trovava davanti, apparentemente per il solo “gusto” di danneggiare. Le indagini dei Carabinieri sono state serrate per cercare di dare un nome agli autori e collaborando anche con altri Comandi dopo alcune settimane sono giunti gradualmente ad identificare otto minori, residenti a Buddusò e Bono e tutti compresi tra i 13 ed i 16 anni. I predetti sono stati tutti denunciati all’Autorità Giudiziaria per i Minorenni di Sassari e dovranno rispondere di danneggiamento aggravato in concorso.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo