Iglesias. Evasione fiscale e fatturebper operazioni inesistenti, nascosti al fisco 160mila euro

Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Iglesias hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una ditta individuale del cagliaritano operante nel settore degli imballaggi.

Nella circostanza, l’azione dei Finanzieri, è stata orientata alla verifica del corretto adempimento delle disposizioni tributarie ai fini dell’I.V.A., delle imposte dirette e dell’IRAP.

L’opera di ricostruzione del reddito, resa difficile per la mancata istituzione e tenuta delle scritture contabili obbligatorie, è stata effettuata analiticamente sia attraverso l’esame della documentazione fiscale reperita mediante controlli incrociati eseguiti nei confronti dei clienti che utilizzando lo strumento delle indagini finanziarie, approfondendo, in contradditorio con la parte, il dettaglio delle operazioni bancarie in accredito ed in addebito sui conti correnti ad esso riconducibili.

L’attività ispettiva ha permesso di rilevare che l’impresa, da un lato, non ha presentato le dichiarazioni fiscali per l’anno 2017, qualificandosi in tal modo come “evasore totale”, mentre, dall’altro, ha presentato quelle per gli anni 2015 e 2016 incomplete dell’indicazione dei redditi conseguiti, omettendo così, complessivamente, di indicare ricavi effettivamente conseguiti per complessivi 160.000 euro e un’IVA per un ammontare pari a 38.000 euro.

I Finanzieri, attraverso un’approfondita attività investigativa condotta a 360 gradi, hanno appurato altresì che il titolare dell’impresa, nel corso delle annualità dal 2015 al 2018, ha emesso a favore di terzi fatture per forniture di beni o prestazioni di servizio mai eseguite per un totale di 245.000 euro.

Gli accertamenti fiscali svolti nei confronti dell’impresa verificata sono stati trasmessi all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle somme dovute all’Erario.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo