Fondazione di Sardegna: a Sassari il World Philosophy Day 2019

Il 21 novembre è la “Giornata Mondiale della Filosofia”, che l’UNESCO ha istituito nel 2002 perché “La filosofia è una disciplina che incoraggia il pensiero critico e indipendente e in grado di favorire una migliore comprensione del mondo, promuovendo la pace e la tolleranza”, invitando i governi, le istituzioni che svolgono funzioni educative e le organizzazioni che operano sul territorio a realizzare iniziative che coinvolgano la popolazione in attività di carattere filosofico.
La Fondazione di Sardegna, in collaborazione con l’Associazione Culturale Inschibboleth, e con la partecipazione delle Acli, insieme all’Università degli Studi di Sassari, al Ministero dell’Istruzione e dell’Università, e agli Istituti d’istruzione superiore della città, partecipa organizzando per la prima volta a Sassari un evento per celebrare questo appuntamento internazionale.

L’iniziativa si svilupperà dalle 18 del pomeriggio fino alle 24 della notte in tre diverse sale della sede della Fondazione, in via Carlo Alberto 7 a Sassari, e in un quarto spazio aperto, destinato ad accogliere espressioni artistiche dedicate alla giornata e ai temi promossi. I temi conduttori degli incontri/confronti nel primo spazio saranno l’ambiente, nel secondo la tecnologia, nel terzo l’alterità.
Dopo la presentazione alle 17.30, a partire dalle 18.00 in ciascuna delle tre sale, in contemporanea, uno studente dell’ultimo anno delle scuole superiori o del primo anno di Università intervisterà un filosofo su argomenti relativi al tema. Seguiranno 15 minuti di domande da parte del pubblico. La stessa formula sarà ripetuta nelle ore successive per un totale di 24 discussioni.

Il quarto spazio, all’aperto, sarà dedicato a performance grafiche, teatrali e musicali in collaborazione con il Liceo artistico “F. Figari” e il Conservatorio “L. Canepa”.

I filosofi che interverranno agli incontri sono: Massimo Adinolfi, Carla Bagnoli, Rossella Bonito Oliva, Carla Canullo, Silvia Chiodi, Gaetano Chiurazzi, Francesco Paolo Ciglia, Francesca Crasta, Franca D’Agostini, Massimo Dell’Utri, Antonio Delogu, Carla Guetti, Irene Kajon, Giovanni Leghissa, Marco Moschini, Matteo Nucci, Paolo Pagani, Piero Perconti, Andrea Poma, Riccardo Pozzo, Gaetano Rametta, Franco Riva, Leonardo Samonà, Luca Maria Scarantino.

L’evento si inquadra nell’ambito della più ampia attività di promozione culturale che costituisce una delle principali linee di intervento della Fondazione di Sardegna nel territorio regionale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo