Sardegna, controlli congiunti per la prevenzione e repressione del gioco illegale

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) in servizio presso l’Ufficio Monopoli per la Sardegna, in coordinamento con il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nell’ambito di un’operazione interforze con la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza che si è svolta durante la prima settimana di novembre, hanno controllato 50 esercizi nei quali si raccoglie il gioco pubblico, ripartiti nelle seguenti province: 31 a Oristano, 8 a Cagliari, 7 a Sassari e 4 a Nuoro.
I controlli, ai quali hanno partecipato anche i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Cagliari, hanno permesso di individuare due centri di Trasmissione Dati (CTD) di raccolta abusiva di scommesse: uno per conto di un Bookmaker estero nella provincia di Oristano e l’altro tramite un sito internet non autorizzato nella provincia di Cagliari, nel quale erano, inoltre, installati 3 apparecchi comma 6/a non collegati alla rete telematica.
Un esercizio commerciale abusivo nel quale erano installati 3 TOTEM è stato individuato nella Provincia di Sassari.
La campagna di controlli interforze ha voluto essere un segnale forte di presenza, attenzione e di credibile e significativa deterrenza delle Autorità preposte ai controlli sul gioco pubblico sull’intero territorio sardo, consentendo inoltre di aggiornare la mappa dei siti ove si raccoglie il gioco, ai fini di una sempre più mirata tutela del gioco legale e responsabile
 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo