Il programma Erasmus+ KA229 approda al Canopoleno di Sassari

“Bridging the Dream Gap: Breaking Barriers, Building Futures” è il titolo del progetto Erasmus+KA229 che quest’anno vedrà coinvolte alcune classi del Liceo europeo e Sportivo del Convitto nazionale Canopoleno. Il “Bridging the Dream Gap: Breaking Barriers, Building Futures”  è un progetto di partenariato multilaterale pensato a favorire, attraverso lo sviluppo di tematiche comuni, il confronto e la collaborazione tra scuole europee. Questa opportunità formativa, che vede coinvolto il liceo insieme ad una scuola spagnola ed una turca,  rappresenta un’ occasione di cambiamento che consente, attraverso lo scambio di pratiche e l’utilizzo di diverse strategie, di raggiungere risultati comuni in una dimensione europea. L’idea del paternariato nasce in seguito a delle ricerche attuate nel 2017 (Brian, Leslie and Cimpian) su stereotipi nei confronti delle donne e il loro ruolo in diversi settori come quello professionale, scientifico, sportivo.

“La partecipazione a questo tipo di partenariati e alle sue mobilità rappresenta per il Canopoleno una nuova opportunità di cambiamento e di integrazione in una dimensione europea – dice il dirigente scolastico, Stefano Manca-  per stimolare processi di innovazione e miglioramento e promuovere i valori dell’inclusione e tolleranza.” Sarà compito degli studenti, attraverso ricerche e attività varie, di evidenziare come diverse donne, nel corso dei secoli, hanno influenzato il patrimonio culturale europeo con i loro ruoli importanti e decisivi.  Un’occasione di formazione imperdibile che consentirà ai partecipanti di conoscere nuove realtà scolastiche grazie a diverse occasioni di confronto personale, sociale e culturale, e alle mobilità internazionali in Spagna e Turchia.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo