Evasione fiscale per quasi 400mila euro scoperta dalla Guardia di Finanza

 (foto: Guardia di Finanza)
(foto: Guardia di Finanza)
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sanluri hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società operante nel settore idraulico sede in Villacidro.

L’input operativo scaturisce nell’ambito di una preliminare attività di controllo del territorio e del successivo approfondimento con le risultanze emerse dai dati estrapolati dalle banche dati in uso al Corpo, che hanno permesso di rilevare che la società non ha presentato le dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi e dell’I.V.A. risultando per i periodi d’imposta 2016 e 2017, un evasore totale.

Durante le attività ispettive è stato riscontrato che l’impresa, benché svolgesse regolarmente la propria attività commerciale, non aveva istituito la contabilità obbligatoria e, conseguentemente, non aveva annotato i documenti fiscali emessi a fronte delle prestazioni realizzate.

La successiva ricostruzione del reale volume d’affari conseguito dalla società verificata, effettuata attraverso i controlli incrociati e l’analisi della documentazione acquisita, ha consentito di constatare l’occultamento di ricavi per complessivi 399.379 euro.

Gli ulteriori controlli hanno altresì consentito di evidenziare l’omesso versamento di 20.837 euro di ritenute previdenziali operate sul personale dipendente.

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato dispositivo della Guardia di Finanza finalizzato al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, danneggia le risorse economiche dello stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

Dall’inizio dell’anno, l’azione di contrasto all’evasione fiscale, ha consentito, con il solo riferimento agli evasoti totali, di far “emergere” 72 soggetti che non hanno presentato, seppur in presenza di una effettiva attività lavorativa, le previste dichiarazioni al Fisco, occultando, complessivamente ricavi per oltre 14.000.000 euro con una conseguente evasione dell’I.V.A. per 3.494.000 euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Guardia di Finanza)