Cagliari.Privati affittano immobili ma evadono il fisco per oltre 10 mila euro

Continua senza sosta l’azione di contrasto della Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Cagliari agli “affitti in nero”, la mancata dichiarazione al Fisco di ricavi derivanti dai canoni di affitto.

In questi ultimi giorni, i Finanzieri di Sarroch e quelli di Sanluri hanno concluso due attività ispettive in tale ambito, una nei confronti di un soggetto residente a Capoterra ed un’altra nei riguardi di un cittadino di Guspini, entrambi proprietari, il primo nel capoluogo ed il secondo nel comune di residenza, di immobili concessi in locazioni a terzi.

Le attività di controllo eseguite sono stata finalizzate all'accertamento della regolare dichiarazione dei canoni di locazione percepiti a seguito della concessione dell’immobile di proprietà.

I suddetti approfondimenti, completati anche a mezzo di sopralluoghi e di controlli “porta a porta”, hanno permesso di accertare che gli immobili attenzionati risultavano effettivamente locati ad aziende attive nei propri rami di impresa, le quali avevano corrisposto, complessivamente, nel primo caso per il 2016 e nel secondo dal 2014 al 2016, rispettivamente canoni di locazione pari a 3.800 e 6.840 euro.

I rispettivi proprietari non avevano poi inserito i compensi derivanti dagli affitti nelle proprie dichiarazioni dei redditi.

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato dispositivo della Guardia di Finanza finalizzato al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

Nello specifico comparto degli affitti in nero, le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Cagliari, dall’inizio dell’anno, nell’ambito di 50 controlli, hanno scoperto oltre 2.183.000 euro di canoni di locazione non dichiarati.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo