A Sassari il Convegno regionale "Disabilità e inclusione, passo dopo passo verso nuove sfide"

Il PLUS Anglona-Coros-Figulinas, che vede il Comune di Osilo come Ente capofila, organizza per il 5 dicembre alle ore 9.00 nella Camera di Commercio a Sassari il Convegno regionale Disabilità e Inclusione – Passo dopo passo, verso nuove sfide.

L'evento si propone di favorire la partecipazione attiva e il confronto sul tema, fornendo notizie sul piano politico, strategico e procedurale in merito ai processi di integrazione socio-sanitaria a favore dei disabili e tracciando un quadro dettagliato sulla situazione esistente in Sardegna.

Il programma è articolato e attraverso l’analisi di dati e di esperienze mira a evidenziare la rilevanza del dialogo costante tra gli attori, istituzionali e non, che agiscono per la creazione di percorsi concreti.

«Siamo orgogliosi di guidare un PLUS che opera su un territorio molto vasto e che nonostante le difficoltà derivanti dalla gestione di numeri importanti in un Ambito così esteso – grazie al coinvolgimento e alla collaborazione costante di tutti i Comuni – riesce a garantire servizi alla persona di altissima qualità, anche per quanto riguarda l’inclusione sociale e gli inserimenti lavorativi, tanto da rappresentare un’eccellenza a livello regionale» spiega il Sindaco di Osilo Giovanni Ligios.

Giovedì quindi – con la supervisione di Mirko Marongiu, responsabile del PLUS Anglona-Coros-Figulinas, e di Barbara Calabrese, coordinatrice dei progetti Vita Indipendente e Includis – spaziando dal Nord al Sud dell’isola si parlerà di ciò che è stato fatto, di ciò che si sta facendo e di ciò che si dovrà fare, di politiche di inclusione, di mercato del lavoro con il ruolo dei Centri per l’Impiego e delle imprese, di innovazione sociale e di Bollino Etico, di intervento sanitario e di sostegno educativo della riabilitazione, di cultura della disabilità con i vari cambiamenti in atto.

L’evento, che ha il patrocinio della Fondazione di Sardegna e della Camera di Commercio di Sassari, potrà fornire ai partecipanti una significativa occasione di crescita sotto molteplici aspetti. Il futuro, infatti, riserverà necessariamente nuove sfide e l’imperativo è quello di promuovere il sistema delle relazioni sociali e di ottenere, passo dopo passo, standard qualitativi sempre più elevati nei servizi offerti ai cittadini – a tutti i cittadini, nessuno escluso – con il fine precipuo di accrescere continuamente il benessere collettivo.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo