Gianmarco Pozzecco, post Dinamo - Manresa: "Non si può giocare a sprazzi in questa maniera evidente"

 (foto: gentile concessione Dinamobasket.com)
(foto: gentile concessione Dinamobasket.com)
Al termine del match le parole in conferenza stampa di coach Martinez, Ryan Toolson, Dwayne Evans e coach Pozzecco

Coach Gianmarco Pozzecco: “Congratulazioni a coach Martinez, lo ammiro come allenatore e penso solo cose positive di lui. Ho avuto il piacere e la fortuna di essere assistente contro di lui e già ai tempi del Cedevita avevo potuto apprezzare il suo modo di allenare, tante cose del suo modo di vedere la pallacanestro le ho fatte mie. Anche sotto di dieci Manresa ha giocato con aggressività, sono aumentate le loro percentuali al tiro come prevedibile e abbiamo perso. Sono estremamente incazzato, sono arrabbiato perché non possiamo avere un approccio del genere, non si può giocare a sprazzi in questa maniera evidente. Oggi poteva segnare Jerrells come altre volte ma non dobbiamo arrivare a giocarcela sugli episodi, non abbiamo scusanti. C’era sicuramente anche della stanchezza per la seconda partita a distanza di poche ore, avevamo chiesto di giocare di sabato ma non ci è stato concesso. Tante volte abbiamo avuto la possibilità di andare in contropiede ma non abbiamo corso, l’unica cosa che per me conta è andare tutti nella stessa direzione, la differenza la fa essere focalizzati sul vincere o perdere, il resto non conta, da domani voglio solo giocatori che scendono in campo per vincere senza pensare ad altre cose. La classifica non mi interessa né quando vinco né quando perdo, sono imbestialito perché io ho sempre la percezione di cosa succede in campo, come con Trieste abbiamo sempre pensato di vincerla e invece abbiamo perso. Non accetto di perdere giocando in questo modo, con questo atteggiamento un po’ rivedibile, non possiamo più concederci questi momenti. Abbiamo rotazioni corte, sono io il primo a volerle, abbiamo costruito un roster fatto di persone splendide, Daniele Magro e Jack Devecchi si allenano come se giocassero 40 minuti ogni volta, tutti devono avere rispetto di questo, tutti devono essere estremamente felici di essere in questo posto”.

Coach Pedro Martinez: “Quella di questa sera è stata sicuramente una bella partita, noi siamo arrivati qua con tanti infortuni che ci hanno costretto a quintetti particolari. Siamo sempre stati in partita anche grazie a Toolson e ai suoi punti, adesso ci aspettano altre sette partite in un gruppo con equilibri delicati, siamo pronti a ricominciare il girone con grande entusiasmo. Sassari e Ankara sono le più competitive ma sono convinto che anche nel ritorno ci potranno essere sorprese, solo alla fine si capirà chi meriterà la qualificazione”.

Ryan Toolson: “Sicuramente è stato un finale emozionante, siamo contenti di questa vittoria perché siamo arrivati sull’Isola un po’ provati dagli infortuni e per questo ragione nel secondo tempo abbiamo dato in campo tutto quel che avevamo. Siamo contenti di aver ottenuto un risultato così importante in un campo difficile, io ho dovuto giocare da playmaker a causa degli infortuni e inizialmente ho faticato molto ma poi nella seconda parte di gara abbiamo trovato la maniera per vincerla comunque anche con me in regia”.

Dwayne Evans: “C’è poco da dire, abbiamo commesso errori soprattutto nel secondo tempo concedendo troppi rimbalzi offensivi. Complimenti a loro perché hanno meritato di vincere, peccato per la sconfitta. Hanno difeso bene su di me chiudendo i passaggi e impedendomi di continuare a segnare come stavo facendo".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: gentile concessione Dinamobasket.com)