La cura del verde pubblico a Sassari fra le priorità della giunta Campus

 (foto: wikipedia.org)
(foto: wikipedia.org)
La gestione del verde in città e le funzioni che le piante svolgono in un contesto urbanizzato sono fondamentali per la sicurezza pubblica e per il benessere della collettività. Per questo, negli ultimi tre mesi, l'Amministrazione comunale è riuscita a reperire e ha messo a disposizione del Servizio Verde pubblico ulteriori 408.549,25 euro per la manutenzione straordinaria. Le somme sono state utilizzate per la predisposizione di un ulteriore progetto nel parco di Baddimanna e uno di completamento delle aree gioco in parchi e giardini pubblici.
La quota maggiore è stata destinata alla redazione di tre progetti di ricostituzione delle alberate che prevedono potature, abbattimenti, estirpazione delle parti di alberi rimaste a seguito dei tagli, messa a dimora di nuove essenze arboree, taglio delle radici dalle condotte del sistema fognario e messa in sicurezza di alcuni cortili scolastici.
A questi si aggiungono i 50mila euro messi a disposizione per la manutenzione straordinaria del canile comunale.
Fondamentale perché questi fondi non andassero perduti è stata la competenza, professionalità, senso di appartenenza e dedizione al lavoro del personale del Settore Ambiente, che, nonostante le difficoltà tecniche e le scadenze serrate, è riuscito a elaborare i progetti in tempo e programmare i lavori.
Negli ultimi mesi del 2019 è stato dunque possibile intervenire in piazza sant'Antonio, sul ponte Rosello, in via Sulcis, via Montello, all'ex Vivaio comunale, in via Monte Furru e in via Cesaraccio; in via Leoncavallo, in via Veronese, in via Quasimodo, in via Pirandello, via Vardabasso, via Limbara, via Monte Spada, in via Camboni dove si è operato sia nella scuola sia nella strada.
Il settore Ambiente e Verde pubblico ha già programmato anche gli interventi per gennaio, che però potrebbero subire delle modifiche in base alle esigenze e a eventuali emergenze che potrebbero crearsi. Saranno abbattuti un albero secco in via Cedrino, due pini inclinati sulla struttura del bocciofilo della colonia Campestre di via Zara, un pino inclinato sull'edificio scolastico di Villa Assunta. Altri alberi saranno potati in via Cedrino, vicino al campo di calcio, nel Poligono di Tiro di via Pirandello, un bagolaro di via Ariosto e un'altra pianta nel cortile della scuola di via Civitavecchia.
Contestualmente saranno messe a dimora nuove piante in città.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: wikipedia.org)