Arriva a Ploaghe la "videosorveglianza"

Con l'acquisizione del parere positivo del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, potrà finalmente essere bandita la gara d'appalto per gli impianti di videosorveglianza del comune di Ploaghe. Un progetto complesso, che prevede in primo luogo la realizzazione dell'infrastruttura di base per connettere i vari angoli del perimetro urbano del comune che, per via della sua morfologia particolare, richiede numerosi punti di "rilancio" del segnale. L'investimento complessivo per la realizzazione dell'impianto sarà di 70mila euro, totalmente finanziati con contributo regionale. Trattandosi di fondi POR FESR 2014-2020, la tempistica di realizzazione degli interventi da parte dei soggetti beneficiari segue i vincoli assunti dalla Regione Sardegna nei confronti dell’Unione Europea ed i progetti dovranno essere conclusi e rendicontanti entro il prossimo 31 luglio.Oltre all' infrastruttura principale, il progetto prevede l'installazione di telecamere lettura targhe e telecamere di contesto. Grazie a questo investimento sarà poi possibile implementare il numero dei punti di rilevazione con investimenti estremamente ridotti sfruttando la rete esistente.  Soddisfatto il sindaco Carlo Sotgiu: "Con questo progetto avremo finalmente un vero e proprio sistema di videosorveglianza in grado di garantire maggiore sicurezza ai nostri concittadini. Grazie alle telecamere posizionate negli ingressi principali, avremo un maggiore controllo del territorio, che potrà ulteriormente essere migliorato aumentando, nel tempo, il numero delle telecamere da installare sull'infrastruttura. L'approvazione da parte del CPOSP garantisce che il progetto, e le apparecchiature in esso inserite, sono conformi alle ultime normative in materia. Ora puntiamo a realizzare l'opera entro la prossima primavera."

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo