Desirè Manca, M5S: "Anche le cure estetiche diventino un diritto per i malati oncologici"

Promuovere lo screening, la continuità delle cure, attivare percorsi di formazione rivolti a una rete di operatori qualificati per poter fornire trattamenti di bellezza e benessere ai pazienti malati di tumore.
Guarda ad un approccio globale della malattia oncologica la mozione presentata in Consiglio dalla capogruppo del M5S Desirè Manca che mette ancora una volta al centro il paziente e i suoi bisogni, sia nella cura del dolore fisico che di quello psichico.
“La cura del malato di cancro – sottolinea Desirè Manca – non si esaurisce con i trattamenti terapeutici di vitale importanza, dal momento che la condizione di fragilità determinata dalla malattia comporta una serie di esigenze di tipo sociale. Numerosi studi hanno dimostrato l’importanza di interventi mirati a lenire la sofferenza psichica dei pazienti.  Per le persone colpite da patologie oncologiche, garantire il diritto a mantenere un’alta qualità di vita è da considerarsi una conquista sotto il profilo culturale. A questo scopo è nata di recente l’APEO, associazione professionale di estetica oncologica che, in collaborazione con il Policlinico di Milano, promuove percorsi formativi per estetiste specializzate in trattamenti estetici appositi per i malati oncologici. Competenze differenti che lavorano in sinergia per poter curare il malato attraverso un approccio globale, che curi il corpo e la mente allo stesso tempo”.
“I benefici derivanti dai protocolli di estetica oncologica sono ormai accertati e riguardano tutti quei trattamenti di bellezza e benessere che aiutano il malato a non percepirsi come tale. Grazie all’attivazione di corsi professionali rivolti ad estetiste qualificate e condotti da professionisti sanitari del settore oncologico possiamo fare in modo che anche i malati sardi possano usufruirne”.
Dopo la richiesta di dotare gli ospedali sardi di caschi refrigeranti per prevenire la caduta dei capelli dovuta alla chemioterapia, la capogruppo del M5S Desirè Manca chiede nuovi innovativi interventi in ambito sanitario e rivolti alla cura dei malati oncologici.
Attraverso una mozione presentata in Consiglio (e sottoscritta anche dai colleghi M5S R. Li Gioi, M. Ciusa, A Solinas) Desirè Manca impegna il presidente Solinas e la giunta ad attivare dei percorsi di formazione rivolti alle estetiste per poter garantire ai malati di tumore di avere accesso ai protocolli di estetica oncologica. Non solo: la capogruppo del M5S sollecita la creazione di una rete regionale di operatori qualificati, all’interno della quale ogni paziente può individuare professionisti in grado di effettuare trattamenti estetici che migliorino le loro condizioni psico-fisiche.
“Il miglior modo per combattere la malattia è non darle modo di invadere la psiche di una persona. Possiamo aiutare i malati oncologici a sentirsi meno isolati, a non percepirsi unicamente come malati. Prima di tutto dobbiamo curare la persona e il suo sorriso. Ho proposto che la Regione dotasse gli ospedali sardi di caschi refrigeranti, già utilizzati con successo negli ospedali del resto d’Italia, per poter prevenire la caduta dei capelli nei pazienti sottoposti a chemioterapia. Con questa mozione intendiamo ampliare gli interventi che possono migliorare ulteriormente la vita dei malati di tumore”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo