Iniziano ad Alghero le attività del Festival BarnaSants coordinate dalla Plataforma per la Llengua

Il concerto dei cantautori Andreu Valor i Davide Casu apre le attività del Festival Barnasants, projecte cultural en reda, coordinate dalla Plataforma per la Llengua.
L'appuntamento è alle 22:00 al Poco Loco con Andreu Valor, cantautore di Concentaina, paese valenziano. 1978. Otto lavori discografici. 1000 concerti. Rinnovamento costante. Presenterà il suo disco Insurrecte. Ha all'attivo otto lavori discografici e più i 1000 concerti. La sua opera è caratterizzata da un rinnovo costante. Presenterà il suo disco Insurrecte.
Davide Casu, nuova promessa della canzone algherese, presenta il disco Costa Oest a Llevant; si tratta del primo disco che pubblica totalmente in catalano. Ha vinto premi importanti: è stato finalista del Sanremo Rock e vince il Premio Mario Cervo al miglior disco pubblicato in Sardegna durante il 2017, con titolo Il Poeta. Hanno partecipato al progetto e oggi accompagneranno Davide Casu, Paolo Zuddas alle percussioni, Salvatore Maltana al basso, Bachisio Ulgheri alla chitarra.
Il biglietto, che prevede anche una copia gratuita del disco Costa Oest a Llevant, si può prendere presso la Biblioteca catalana, via Arduino fino alle h 19:00. Dalle 19:30 direttamente presso il local Poco Loco.
In programma diverse attività collaterali, i cantautori Casu e Valor parteciperanno all presentazione della campagna Sem 10 milions, sem una llengua, della Plataforma per la Llengua venerdì 31 de gener, a les 19h, a la Biblioteca catalana. Presente anche il poeta Antoni Canu: la sua poesia Lo Nassaiol Xu Antoni è stata musicta da cantautore valenziano nel disco Poemitza't.

Andreu Valor sarà il protagonista di due laboratori nell'Istituto Comprensivo n. 2, diretto dalla Dott.ssa Angela Cherveddu. Oggi incontrerà gli alunni della scuola primaria La Pedrera con il maestro Claudio Gàbriel Sanna. Sabato presso la scuola secondaria di primo grado Grazia Deledda, in collaborazione con il prof. Paolo Zicconi, parteciperanno i ragazzi delle classi II e III B.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo