Spiagge per cani: sono poche e isolate
La Sardegna rimane indietro

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Spiagge per cani (foto: Andrea Beggi - www.flickr.com/photos/andreabeggi)
Spiagge per cani (foto: Andrea Beggi - www.flickr.com/photos/andreabeggi)

SASSARI. Tutti al mare, tranne loro. I bagnanti a quattro zampe non possono frequentare le spiagge, anche quelle dove il divieto non è segnalato esplicitamente con un cartello. «Non si possono introdurre nel demanio pubblico animali di qualsiasi tipo, anche se dotati di museruola o guinzaglio» recita l’ordinanza balneare della Regione. Il divieto è attivo già da qualche anno: per motivi di igiene i cagnolini, dunque, non hanno vita facile neanche quando vengono portati in vacanza. E neanche i loro padroni, vista la portata delle multe che si rischiano: dai 1.033 ai 3.099 euro. In base alla stessa ordinanza regionale, però, ogni Comune si deve impegnare trovare un tratto di spiaggia da riservare ai cani. Un punto che però finora non ha smosso non ha ancora coinvolto la maggior parte delle amministrazioni comunali bagnate dal mare, ma qualcosa si sta muovendo. Da una ricerca su internet risulta che, in tutta l’isola gli stabilimenti balneari che ospitano cagnolini si possono contare sulle dita di una mano. E nessuno di questi si trova in provincia di Sassari.

Il territorio del nord-ovest dunque è carente di questo servizio fondamentale, che potrebbe far diminuire sensibilmente gli abbandoni. Proprio ieri è stato presentata la campagna di sensibilizzazione 2011 per evitare che gli animali vengano lasciati soli in mezzo a una strada da chi parte per le vacanze. «Chi abbandona un cane lo condanna» è il messaggio scelto per quest'anno dal ministero della Salute contro l'abbandono degli animali. La campagna è stata presentata ieri a Roma dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini. Tuttavia ci sono altre zone della Sardegna dove il servizio sta ingranando la marcia di anno in anno. In provincia di Olbia-Tempio c'è da anni una spiaggia a Caprera, gestita da un’associazione di volontariato (Arvepana) insieme con l’Ente Parco dell’arcipelago di La Maddalena e con la Capitaneria di porto. Il costo, 3 euro al giorno per ogni cane, prevede ogni genere di comfort, come l’ombrellone, la ciotola per l’acqua, l’uso della doccia e - immancabili in dotazione - la paletta e il secchiello per raccogliere gli escrementi. Da quest'anno anche Arzachena si è dotata di una struttura simile, nella baia di Cala di Volpe e a Cannigione. Gli altri stabilimenti per cani si trovano nel sud dell’isola, e più precisamente a Sant’Antioco (spiaggia Is Prunis) e al Poetto di Cagliari.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Spiagge per cani (foto: Andrea Beggi - www.flickr.com/photos/andreabeggi)