Sassari.Fugge all'alt della Polizia locale: preso dopo un inseguimento fra le vie della città

Con tasso alcolico cinque volte superiore al livello consentito, non si è fermato all'alt della Polizia locale. Dopo un inseguimento, è stato fermato da una pattuglia e denunciato a piede libero. Ora rischia sanzioni da migliaia di euro e l'arresto. È successo nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 3. Gli agenti del Comando si trovavano in via Carlo Felice, con una postazione di blocco con etilometro, quando un'auto, guidata da un giovane di 25 anni, non si è fermata all'alt ed è fuggito.
Ne è nato un inseguimento tra le vie della città, fino a che l'auto in fuga è stata intercettata da una seconda auto della Municipale che le ha sbarrato la strada. Il conducente è stato sottoposto ai controlli con l'etilometro che ha rilevato un valore di alcol nel sangue di oltre cinque volte superiore al limite consentito. Il giovane è stato denunciato a piede libero. Le pene previste dal legislatore in questi casi sono rappresentate dalla confisca del veicolo, dall'arresto da sei mesi ad un anno, dalla sospensione della patente di guida da uno a due anni e dall'ammenda da 1.500 a 6.000 euro. Il giovane dovrà, inoltre, dovrà rispendere per non essersi fermato all'alt degli agenti.

I posti di blocco della Polizia locale proseguiranno e sono rafforzati nel fine settimana, per controllare sia la velocità dei mezzi, sia lo stato psico-fisico dei conducenti, anche con l'uso dell'etilometro.

Continuano anche le campagne di sicurezza stradale “smartphone zombie” per sensibilizzare i pedoni sui pericoli legati alla distrazione provocata dall'uso del cellulare, “pedoni sicuri” rivolta a preservare le aree destinate alla mobilità dei pedoni, e quella per sviluppare la consapevolezza dei rischi legati all'omesso utilizzo delle cinture di sicurezza, sia nei sedili anteriori, sia posteriori.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo