Sassari. Imparare a insegnare il rispetto per l'ambiente, al Ceas un corso per docenti

Partirà questa settimana un corso gratuito rivolto a 25 docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sulla sostenibilità ambientale. Il settore Ambiente del Comune di Sassari e il Ceas (centro per l'Educazione all'Ambiente e alla Sostenibilità) Lago Baratz, nell'ambito dei progetti regionali destinati ai Ceas accreditati, hanno predisposto un corso di formazione gratuito dal titolo "Percorsi possibili: a scuola di sostenibilità - Laboratori didattici per docenti su clima, biodiversità e ambiente". Il percorso è finalizzato a comprendere i meccanismi climatici e ad acquisire conoscenze e maggiore consapevolezza sul valore della biodiversità e sulle alterazioni dovute al cambiamento del clima.

Tenuto conto che l’Italia, prima fra tutte, ha introdotto nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado l’obbligatorietà di dedicare 33 ore all’anno all’educazione ambientale e, nello specifico, alle questioni relative ai cambiamenti climatici, il progetto propone un percorso educativo rivolto a docenti delle scuole secondarie di primo grado e scuole secondarie di secondo grado del Comune di Sassari con i quali sarà costituito un gruppo di lavoro di massimo 25 persone.

I partecipanti saranno coinvolti in attività didattiche che alterneranno momenti teorici, a momenti di lavoro sul campo (Ceas Lago Baratz, Ceas Monte Minerva, Ceas Area Marina Protetta Tavolara-Capo Coda Cavallo) che permetteranno di cogliere le peculiarità di tre ambienti naturali differenti: il lago, la foresta, il mare.

Per i docenti che parteciperanno al percorso didattico si creerà l’occasione per stimolare i propri studenti ad affrontare e approfondire il tema degli effetti del cambiamento climatico attraverso la partecipazione a un video contest che tratti questo importante argomento. Tutti i video saranno presentati durante un evento pubblico che coinciderà con la premiazione della classe vincitrice. Il premio consiste in un viaggio per la classe in uno dei tre Ceas.

Il corso di formazione prevede, oltre a sei incontri teorici della durata di tre ore ciascuno, che tratteranno di spunti didattici per comunicare in modo efficace la natura e il paesaggio, il clima, i cambiamenti climatici, lo sviluppo sostenibile e gli ecosistemi “lago”, “isola” e “foresta”, anche tre escursioni didattiche della durata di 6 ore nei tre Ceas.

Gli incontri saranno a cura di esperti naturalisti e degli educatori dei Centri coinvolti, della fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici e del Dipartimento Meteoclimatico dell’Arpas.




© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo