Antonio Piu:"Lo stop ai lavori del Consiglio comunale di Sassari danneggia il mondo produttivo"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di Antonio Piu, Consiglio regionale della Sardegna nel Gruppo Progressisti, diretta al Presidente del Consiglio comunale di Sassari con la quale si chiede il riavvio della piena operatività del Consiglio

Sospendere le attività del Consiglio comunale durante questa crisi ha prodotto più danni che benefici. Soprattutto a una vittima collaterale dell'emergenza, quel mondo produttivo locale che non sa se potrà riprendersi dopo la serrata. Presidente Murru, mi permetto di rivolgermi a Lei avendo occupato nel precedente mandato la stessa scomoda poltrona: conosco meccanismi e potenzialità del Consiglio comunale e sono convinto che in questi due mesi l'assemblea avrebbe potuto adottare indirizzi e strumenti efficaci per sostenere commercianti e imprenditori sassaresi. Una categoria che ora si sente ancora più abbandonata, perché fermando l'attività delle commissioni e del consiglio si sono bloccate pratiche e delibere. Ad esempio, sarebbe stato importante che il Consiglio avesse adottato un atto di indirizzo sull'azzeramento delle tasse comunali per le imprese coperte dai finanziamenti regionali, da inviare al Consiglio regionale che presto si esprimerà sull'argomento. In questo modo, la voce dell'economia sassarese sarebbe arrivata ancora più forte a Cagliari.

Ma non solo, abbiamo perso una grande occasione per metterci in ascolto delle inquietudini e delle aspettative di questo comparto: in queste settimane, anche utilizzando modalità digitali, si sarebbero potute organizzare audizioni per dare la parola a commercianti e imprenditori, raccogliendo proposte e orientamenti. Si è riunito il Tavolo per le Attività produttive ma il Consiglio comunale è il luogo dove gli indirizzi diventano atti concreti che producono effetti.

C'è poi una questione di fondo: non si può sospendere la democrazia, non si può negare la voce a chi rappresenta i cittadini. È un messaggio sbagliato e pericoloso: a cosa serve votare i consiglieri comunali se poi nel momento del bisogno si toglie loro la parola?

Caro Presidente Murru, Le chiedo con forza di tornare sui suoi passi e di ripristinare il normale funzionamento delle Commissioni e del Consiglio. C'è un'intera città, e in particolare il mondo produttivo, che sta aspettando risposte concrete a questa drammatica crisi.

Antonio Piu
Consiglio regionale della Sardegna
Gruppo Progressisti

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo